OFFIDA – In occasione del Consiglio Comunale del 28 luglio scorso, Offida Solidarietà e Democrazia – in forza del suo Capogruppo Claudio Sibillini – ha presentato all’attenzione dell’Assise una Mozione con oggetto: “Detrazione dalla denuncia dei redditi delle spese inerenti i libri scolastici”.

La Mozione, dopo un’ampia discussione, è stata approvata con voto unanime dai Consiglieri presenti.
Il testo del documento pone all’attenzione del Parlamento il tema dell’introduzione, nell’ordinamento fiscale, di una detrazione totale delle spese per l’acquisto di libri scolastici ed universitari e di materiale didattico; detrazione, ad oggi, non prevista. Inoltre si invita la Camera dei Deputati a valutare la concessione della totale detrazione delle tasse scolastiche ed universitarie che attualmente è fissata solo ad un esiguo 19%, una percentuale penalizzante, anche rispetto ad altre agevolazioni fiscali in vigore.

La proposta, mirata a sancire l’introduzione di misure significative in grado di sostenere il diritto allo studio, tiene soprattutto in considerazione del numero crescente dei prestiti al consumo erogati alle famiglie, alla ripresa dell’anno scolastico, per l’acquisto dei libri di testo o per pagare la formazione dei giovani e i corsi post laurea.

Il Comune di Offida – secondo Sibillini – in questa ottica  ha da sempre messo in campo politiche di sostegno a favore del locale I.S.C. volte a garantirne una migliore attività ed azione come, ad esempio, il trasporto scolastico gratuito confermato anche per l’anno in corso – nonostante le grandi difficoltà in cui versano i Comuni a causa degli effetti delle varie manovre finanziare Governative che mettono in pericolo la capacità degli stessi di poter dare delle risposte concrete ai propri cittadini – ed il “Patto per la Scuola”, un protocollo che ha visto il Comune sostenere l’ I.S.C. con un sostanzioso contributo finanziario mirato ad elevare la qualità delle strutture didattiche e quindi la formazione dei nostri ragazzi.

A seguito dell’ approvazione l’Amministrazione Comunale si è impegnata a inoltrare l’atto al Presidente della Camera dei Deputati affinchè sia trasmesso a tutti i Presidenti dei Gruppi Parlamentari, con l’auspicio che si possa intraprendere una discussione seria finalizzata all’introduzione delle misure auspicate. La cultura, l’istruzione e la formazione delle risorse umane – conclude il Capogruppo di Maggioranza – rappresentano il primo ed il principale elemento dello sviluppo e della crescita sociale di un Paese.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 175 volte, 1 oggi)