OFFIDA – Il paese del sorriso saluterà l’estate con un evento che, per gli appassionati della musica lirica e non solo, potrà essere definito l’evento principe di tutta la stagione. “Offida Opera Festival”, arrivato alla sua seconda edizione, dal 3 all’11 settembre delizierà il pubblico con autentici capolavori della musica lirica, rappresentazioni, laboratori lirici all’interno delle principali strutture museali del posto.

L’appuntamento inaugurale di sabato 3 settembre prevede, all’interno dell’insigne trecentesca Chiesa di Santa Maria della Rocca dalle 21:00 in poi, l’immortale capolavoro di Antonio Vivaldi “Le Quattro Stagioni” (Chamber Orchestra R. Strauss, Direttore Maurizio Petrolo, violino solista Philip Sutton, voce recitante Giovanna Muller).
La spettacolare creatura in stile Barocco dell’Architetto Pietro Maggi – il Teatro Serpente Aureo – accoglierà, Il 4 settembre dalle 15:30 in poi fino all’11 settembre, “L’inizio dei Laboratori Lirici per il Debutto all’Opera” con docenti d’eccezione: Maurizio Petrolo (Direttore d’Orchestra), Giovanna Muller (Regista), Youn Jeong HUH (M° accompagnatore al pianoforte).

Dal 5 all’11 settembre, all’interno dei meravigliosi scenari settecenteschi del Museo di Offida, l’evento proseguirà con la Mostra – allestita dal “Club dei 27” di Parma – “Verdi e la sua Patria” (dalle 10:00 alle 12:30 e dalle 15:30 alle 19:00) in occasione dei 150 anni dall’Unità d’Italia. “Invito all’Opera” sarà invece il tema proposto per la serata del 7 settembre, dalle 21:00 in poi all’interno del Teatro Serpente Aureo, in cui il pubblico potrà assistere a quello che all’epoca fu definito “uno degli esempi più Alti dell’Opera Comica Ottocentesca”, nonostante l’Autore l’avesse composta in appena 14 giorni dal suo debutto al Teatro Cannobiana di Milano il 12 maggio del 1832: “L’elisir d’amore” di Gaetano Donizetti.

Non mancheranno momenti dedicati alle degustazioni di prelibatezze eno-gastronomiche del territorio, previsti per il 9 settembre, dalle 21:00 in poi, all’interno della storica Enoteca Regionale gestita dalla Vinea. Una struttura che rappresenta la cornice perfetta per un connubio tra tradizione enoica della città del sorriso che si sposerà splendidamente con l’arte del “Bel Canto” con il Concerto Lirico “Musica e Sapori” con i Solisti del “Centro Europeo Arte Musica e Natura”.

Gli ultimi due giorni saranno arricchiti da altre pagine immortali lirico-sinfoniche: la leggendaria Opera, tra le più conosciute al mondo, de “Il Barbiere di Siviglia” di Gioacchino Rossini, prevista per il 10 settembre dalle 21:00 in poi all’interno del Teatro Serpente Aureo (Orchestra e Coro Lirico-Sinfonica di Roma, Direttore Maurizio Petrolo, Regia Giovanna Muller). “Il Gran Galà d’Opera”, l’11 settembre dalle 21:00 in poi, con le pagine scelte delle Opere “Madama Butterfly” di Giacomo Puccini e “La Rita” di Gaetano Donizetti rappresentate in forma scenica, chiuderanno il ciclo settimanale del tripudio all’Opera lirico-sinfonica.

Questo il programma, spiegato dal Sindaco di Offida Valerio Lucciarini e dall’Assessore alla Cultura Giampietro Casagrande, per un evento in grande stile. “Offida per una settimana come una piccola Salisburgo”, la citazione coniata dal Primo Cittadino rende merito all’impegno organizzativo profuso, coordinato da Giovanna Muller (Direttore Organizzativo) ed il suo staff, in particolare Giuseppe Laudadio.

“L’iniziativa nasce – aggiunge l’Assessore Casagrande – grazie alla collaborazione con il Teatro San Pietro di Roma, cominciata nel 2009 grazie a laboratori lirici destinati a quei giovani che volevano avvicinarsi a quest’arte”. Il Direttore Artistico Maurizio Petrolo conclude: “la passione per la musica dimostrata dagli offidani mi ha coinvolto nella realizzazione di questo progetto che, unito al pittoresco contesto architettonico, fanno della città di Offida un luogo di grandi emozioni e cultura”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 547 volte, 1 oggi)