CASTEL DI LAMA – Cinquantamila presenze stimate, 60 mila metri quadrati di aree espositive, 40 produttori agricoli, 150 espositori commerciali, 25 Associazioni di Categoria, 156 allevatori; per un totale di più di 400 richieste di adesione per la “XVII Rassegna Agricola Picena” che si terrà a Piattoni di Castel di Lama dall’1 al 4 settembre. Questi i numeri di una formula vincente alla quale hanno preso parte – oltre ai principali Enti del Territorio come la Regione Marche, la Provincia di Ascoli e di Fermo, la Camera di Commercio, le Organizzazione di Categoria in perfetta sinergia con il Comitato Promotore della Fiera dell’agricoltura e della zootecnia di Castel di Lama – anche molti volontari che, con passione, hanno sposato un progetto di antica tradizione.

Un piatto gigante da due metri e mezzo di lunghezza contenente quasi duemila polpette – rigorosamente di carne bovina di razza marchigiana fornita da “Carnebio” di Amandola – preparate, cotte e pronte per essere degustate, inaugurerà la Fiera giovedì 1 settembre dalle 19:30. Il tentativo di un nuovo record che il Comitato promotore sperimenterà in presenza di esponenti italiani e stranieri del “World Guinness Records” e testimonial tv d’eccezione come Anna Moroni (La Prova del Cuoco, Rai 1), Massimiliano Ossini e Luca Sardella.

E questo sarà solo l’inizio di una kermesse che, per i giorni successivi dalle 8 fino a tarda sera, proporrà un susseguirsi di iniziative mirate non solo a stimolare le papille gustative dei presenti, ma anche a promuovere i prodotti del territorio ed incentivare al consumo di quei cosiddetti a “chilometro zero”. Propositiva la tavola rotonda, prevista per venerdì 2 settembre dalle 11, che avrà come tema, non a caso: “Botteghe – il Made in Italy nel piatto. Nasce la prima rete di vendita diretta organizzata dagli agricoltori”. Si proseguirà, dalle 13, con un pranzo degustazione di Hamburger di carne bovina marchigiana offerta da BovinMarche, e successivamente con l’esposizione e degustazione di “Birre Artigianali Picene”.

Quattro giorni intensi in cui i visitatori potranno essere i protagonisti attraverso Mostre, defilè, raduni, tavole rotonde (“Paesaggi Rurali e Periferie Urbane”, sabato dalle 18:00), rievocazioni storiche (“Insediamento del Podestà con dono della Balestra e disfida della Quarta”, sabato dalle 20:00), concerti ( “Vizzi e Virtù. Vasco Tribute Band, sabato dalle 22:00), passerelle equine e concorsi cinofili. Estremamente interessante il Convegno: “Il Piceno, un’agricoltura tra due Regni: evoluzione dell’imprenditoria femminile in agricoltura nel 150° dell’Unità d’Italia”, con il Premio “RAP 2011 Imprenditoria Femminile”, previsto per domenica dalle 10:30 in poi. Momenti gastronomici – istruttive ed appetitose le “lezioni di barbecue”, previste tutti i giorni, tenute dal cuoco italo americano Ermanno Tarli – degustazione di prodotti tipici e tanto altro per una Rassegna che vedrà, inoltre, la partecipazione di una Delegazione Macedone pronta per una joint venture per la commercializzazione di mezzi agricoli e non solo.

“Partecipa anche tu e…sarai protagonista”. Questo lo slogan della Manifestazione lanciato dal Presidente Comitato Fiera Giuseppe Traini durante l’annuncio ufficiale di martedì nella sala stampa del Comune di Castel di Lama che, insieme al Sindaco Patrizia Rossini, l’Assessore all’Agricoltura Tommaso Amadio, L’Assessore Vincenzo Camela, L’Amministratore di Carnebio Mariano de Angelis, la Presidente della Proloco Giulia Torquati ed Eurosia di Buò Vice presidente del Comitato Fiera, raccontano un progetto fortemente incentrato sullo sviluppo dei prodotti piceni e delle Aziende Produttrici. In conclusione l’auspicio dell’ Assessore Amadio: ”in questi giorni un altro grande Evento si svolge ad Offida, e credo che in futuro progetti di notevole portata come “Di Vino in Vino” e la nostra “Rassegna Agricola Picena” debbano in qualche modo essere concatenati per dare maggiore risalto alle Aziende del nostro territorio”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 742 volte, 1 oggi)