OFFIDA – Con “Le quattro stagioni” di Antonio Vivaldi si apre sabato 3 settembre, alle ore 21,  nella trecentesca chiesa di Santa Maria della Rocca, la seconda edizione dell’Offida Opera Festival. Un festival di nove giorni in cui protagonista è la buona musica con interpreti di fama internazionale. Sarà la rinomata Chamber orchestra Strauss di Roma ad inaugurare la stagione con alla direzione il maestro Maurizio Petrolo, già direttore artistico del teatro San Pietro di Roma e membro del Comitato scientifico-artistico del Ceman. Violino solista il professor Philip Sutton, voce recitante Giovanna Muller.

Il festival si chiuderà domenica 11 settembre quando, al teatro “Serpente aureo”, verrà presentato il Gran galà d’opera di pagine scelte da Madama Butterfly di Giacomo Puccini e la Rita di Giuseppe Donizetti rappresentate in forma scenica con i solisti del Centro europeo di musica, arte e natura. Al pianoforte, M° Youn Jeong Huh. Per tutto il periodo della manifestazione, oltre a mostre, concerti, rappresentazioni, incontri, saranno organizzati dei laboratori lirici in cui i giovani talenti potranno dimostrare il valore, la tecnica e l’impegno. Insomma, durante il festival, il “Serpente aureo” non sarà mai in silenzio e la musica sarà sempre presente poiché “La musica è l’arte dei suoni, per mezzo dei quali si esprimono i vari sentimenti dell’anima”. E proprio in questa espressione del maestro Maurizio Petrolo è racchiuso il significato profondo dell’Offida opera festival.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 329 volte, 1 oggi)