ANCONA – “Al limite del collasso”: non usa mezze misure il presidente della Regione Marche Gian Mario Spacca in merito alla manovra finanziaria del Governo: secondo Spacca si sta andando incontro ad un taglio complessivo pari all’87% dei trasfertimenti statali verso la Regione Marche, che andrà ad incidere a molti servizi della comunità.

“Se tutto resterà com’è si profila un futuro drammatico – afferma Spacca. Le prime stime della Regione parlano di 300 milioni in meno di risorse l’anno da gestire tra tagli diretti e indiretti legati al Patto di Stabilità (stimati in 150 milioni di euro).

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 796 volte, 1 oggi)