ASCOLI PICENO – La Cgil, per ribadire la sua posizione di netta contrarietà alla manovra economica del governo Berlusconi, ha organizzato uno sciopero generale nella giornata di martedì 6 settembre. Lavoratori e studenti sono scesi in piazza anche ad Ascoli Piceno: più di mille persone, tra cui 150 studenti, hanno preso parte al corteo partito alle 9:30 da piazza Giacomini e concluso alle 11 in piazza Simonetti.

Durante la manifestazione, oltre al segretario provinciale della Cgl ed altri lavoratori, è intervenuto Claudio Concas dell’associazione studentesca Robin Hood – Rete degli Studenti Medi Piceni che ha ribadito l’importanza dell’unione tra studenti e lavoratori per bocciare una manovra economica che “lede i diritti conquistati dopo anni di rivendicazioni”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 313 volte, 1 oggi)