NOCERA INFERIORE –  “Contro l’Ascoli sarà dura: tutte le partite sono dure in questa categoria, ogni squadra è attrezzata per raggiungere i propri obiettivi; anche l’Ascoli con calciatori del calibro di Soncin e Papa Waigo sarà un’avversaria temibile e ci vorrà grinta e determinazione per fare nostra la partita.”

Così il difensore centrale della Nocerina Pomante al termine dell’incontro di giovedì in preparazione della sfida di sabato al “San Francesco” contro i bianconeri di mister Castori. “Lo conosco bene – ha aggiunto Pomante parlando del tecnico marchigiano – è un allenatore che prepara bene le partite e farà di tutto per metterci in difficoltà; l’Ascoli senza la penalizzazione avrebbe i nostri stessi punti: sarà una partita molto difficile.”

Intanto nel pomeriggio seduta prettamente tattica per i molossi; il tecnico Gaetano Auteri ha chiesto più volte ai suoi maggiore aggressività e determinazione, cercando di richiamare tutti alla giusta concentrazione per affrontare una sfida importante in chiave salvezza. Tra i tanti esercizi il mister ha riproposto quello basato sui colori, dividendo i calciatori in gruppi con diverse casacche e chiamando di volta in volta i diversi componenti a compiere specifici movimenti senza palla. I molossi dovranno rinunciare probabilmente al centrocampista Bruno che ha subito un nuovo infortunio muscolare e sembra destinato a saltare la gara contro l’Ascoli: il regista rossonero ha svolto solamente giri di campo senza toccare il pallone. Ci sarà invece il bomber tascabile Maikol Negro: la botta alla caviglia subita ad inizio settimana è già un ricordo per il “Miccoli” rossonero, pronto a centrare il primo gol in cadetteria.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 440 volte, 1 oggi)