ASCOLI PICENO – Offrire un piccolo ma significativo contributo economico alle donne picene protagoniste in tanti ambiti civili e sociali: è questo l’obiettivo del progetto “Oasis” promosso dal dipartimento ministeriale delle pari opportunità, Regione Marche e amministrazione provinciale che vede l’erogazione di voucher di conciliazione tra tempi di vita e di lavoro.

Tra i requisiti richiesti per beneficiare del prezioso contributo (erogato sino al 31 marzo 2012) è necessario essere lavoratrici dipendenti o autonome, titolari di un contratto di lavoro “atipico” e-0 a tempo determinato, inoccupate che stiano svolgendo attività di formazione o borse lavoro, disoccupate; assistere figli disabili o minori (0-14 anni); dichiarare un reddito Isee (Indicatore di Situazione Economica Equivalente) inferiore a 25 mila euro e certificato mediante idonea documentazione.

Il progetto, che prevede un impegno complessivo di 41 mila euro, si rivolge a tre specifiche aree della provincia: l’ambito territoriale sociale XXI° di San Benedetto del Tronto (San Benedetto, Carassai, Cossignano, Cupra Marittima, Massignano, Montalto, Montefiore, Ripatransone, Acquaviva, Grottammare, Monsampolo, Monteprandone) che beneficerà di ben 30 mila euro; l’ambito territoriale Sociale XXIII° “comuni della Vallata del Tronto” (Appignano, Castel di Lama, Castignano, Castorano, Colli, Offida, Spinetoli) a cui sono destinati 9 mila euro e l’ambito territoriale sociale XXIV° della comunità montana dei Sibillini (Comunanza, Force, Montedinove, Montemonaco, Rotella) con circa 1.800 euro.

Le domande devono essere presentate dalle donne interessate, tramite raccomandata A/R, al servizio politiche sociali – piazza Simonetti 36 – 63100 Ascoli Piceno o direttamente all’Ufficio Protocollo, entro il 3 ottobre 2011. Per ulteriori informazioni è possibile consultare il sito www.provincia.ap.it/polsoc o chiamare il numero telefonico 0736/277 512-510.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 566 volte, 1 oggi)