ASCOLI PICENO  – Piccola novità tra i diciannove convocati di domani per la sfida contro l’Hellas Verona: si tratta dell’attaccante Vito Falconieri, per la prima volta inserito nella lista, a causa dei problemi muscolari degli altri avanti bianconeri Soncin e Boniperti, i quali sono comunque a disposizione. Restano out Sbaffo, Andelkovic e Ilari. Per Falconieri (che indosserà la maglia numero 18) sarebbe, eventualmente, l’esordio assoluto in campionato, visto che l’unica sua presenza con l’Ascoli riguarda la Coppa Italia del 2009. In comproprietà con il Catania, lo scorso anno il giocatore ha segnato 4 gol in 19 presenze con l’Aquila.

Nella difficile gara contro gli scaligeri, che Castori oltretutto considera superiori perfino al Sassuolo, si potrebbe vedere dal 1′ Juri Tamburini, al posto di Ciofani, e, se non dall’inizio, anche Lois Parfait, al rientro dai Giochi d’Africa, e quindi, con il ritmo di gara tutto da verificare. In attacco, invece, niente è scontato, anche se si va verso il trio formato da Papa Waigo, Romeo e Beretta, quest’ultimo in vantaggio rispetto agli acciaccati Boniperti e Soncin. Sulla sponda rossoblù, Mandorlini schiererà i suoi con uno speculare 4-3-3, con il trio d’attacco formato dal peperino argentino Gomez Taleb, D’Alessandro e Ferrari, quest’ultimo preferito all’ex bianconero Sasa Bjelanovic.

Sono passati sette anni dall’ultima sfida tra le due formazioni: in quell’occasione al ‘Del Duca’ l’Ascoli vinse 2-1 con una doppietta di Cristiano (di Bogdani il gol per i gialloblù), mentre il successo esterno manca da 24 anni (in panchina Osvaldo Bagnoli), nello 0-1 firmato Silvano Fontolan, giocatore che poi, l’anno successivo avrebbe finito la sua carriera proprio all’ombra delle cento torri. La gara (inizio alle 15) sarà arbitrata da Angelo Cervellera di Taranto. Piccola curiosità: il suo primo assistente sarà il signor Christian Bagnoli di Teramo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 250 volte, 1 oggi)