COMUNANZA – Inaugurato sabato pomeriggio il nuovo ufficio decentrato della provincia di Ascoli Piceno a Comunanza. Al tradizionale taglio del nastro, erano presenti il presidente della provincia Piero Celani, il prefetto vicario Malgari Trematerra, il sindaco di Comunanza Domenico Annibali, il presidente del consiglio provinciale Armando Falcioni, l’assessore provinciale all’agricoltura Giuseppe Mariani, il consigliere provinciale Domenico Gionni, il presidente della comunità montana dei Sibillini Cesare Milani ed i sindaci di Force Augusto Curti e di Montemonaco Onorato Corbelli.

Molti anche i rappresentanti del mondo dell’economia che hanno preso parte alla cerimonia a testimonianza dell’interesse e dell’attenzione verso questo nuovo presidio della provincia sul territorio, tra cui: il vice presidente della fondazione Carisap Sergio Maria Remoli, il dottor Francesco Albertini presidente dell’istituto per la cultura d’impresa (ICE) e componente della giunta della camera di commercio di Ascoli Piceno e il dottor Pino Alati presidente della CIIP S.p.A. Sono anche intervenuti i dirigenti del servizio della polizia provinciale e risorse naturali dottoressa Anna Maria Lelii e del servizio patrimonio e Genio Civile dell’Ente Serafino Rosati.

I locali inaugurati, ampi circa 70 mq, sono stati messi a disposizione in comodato d’uso gratuito dal comune e si trovano al primo piano della palazzina di proprietà comunale, ex sede della Croce Rossa, in via Ascoli n.° 53. Costituiranno un ulteriore ed importante punto di riferimento per la comunità locale anche per quanto riguarda la polizia provinciale e la viabilità.

“L’apertura di questo ufficio decentrato dell’ente – ha dichiarato con soddisfazione il presidente Celani – dimostra la volontà dell’amministrazione provinciale di essere vicina alle esigenze dell’area montana e di Comunanza che ne fa parte con la sua importante realtà produttiva. Il nuovo ufficio va ad aggiungersi al centro per l’impiego sito in via Dante Alighieri e consentirà ai cittadini di svolgere vari pratiche senza spostarsi ad Ascoli rafforzando quei servizi di prossimità che qualificano il territorio. Anche questo nuovo ufficio – ha aggiunto Celani – rappresenta un ulteriore e significativo tassello di quelle strategia che la provincia sta ponendo in atto con grande impegno per la valorizzazione dell’entroterra e per il rilancio dello sviluppo economico locale”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 334 volte, 1 oggi)