ASCOLI PICENO – Un onomastico da ricordare: in una lettera inviata a tutti coloro che si chiamano Francesco o Francesca, il sindaco Guido Castelli ricorda come “nell’anno in cui si festeggiano i 150 anni dall’Unità d’Italia non poteva mancare un incontro particolare con colui che dell’Italia è il Patrono: San Francesco. Già moderno e “rivoluzionario”, per il suo tempo San Francesco è più che mai un maestro per gli uomini di oggi”.

Così, martedì 4 ottobre, “tutti i Francesco e Francesca sono invitati alla celebrazione di una Santa Messa che si terrà alle ore 18:15 presso la chiesa di San Francesco alla presenza delle autorità civili e religiose della città. Al termine della funzione a tutti coloro che hanno il suo nome sarà donata una immagine di San Francesco, “il santo della pace del rapporto con la natura, della promozione del dialogo tra gli uomini e la solidarietà con gli ultimi”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 74 volte, 1 oggi)