ASCOLI PICENO – Circa 700 immagini benedette con l’effigie di San Francesco, Patrono d’Italia, sono state donate martedì 4 ottobre nella chiesa di San Francesco, in occasione della ricorrenza della festa dedicata al patrono: il dono è stato fatto a tutti coloro che, con il nome di Francesco o Francesca, si sono recati nella chiesa di San Francesco di Ascoli. Durante la funzione religiosa del vescovo Silvano Montevecchi sono state benedette le palmette e le immagini mentre padre Ubaldo, priore della chiesa, ha spiegato il perché di queste immagini che poi sono state consegnate all’uscita.

Il sindaco Guido Castelli, che aveva invitato tutti coloro di nome Francesco o Francesca, ha spiegato che “nell’anno in cui si festeggiano i 150 anni dall’Unità d’Italia non poteva mancare un incontro particolare con colui che dell’Italia è il Patrono: San Francesco, il santo della pace, del rapporto con la natura, della promozione del dialogo tra gli uomini e la solidarietà con gli “ultimi””.

Hanno partecipato, tra gli altri, il presidente della Provincia, Piero Celani, e il vice sindaco Gianni Silvestri con i gonfaloni dei rispettivi enti. Il Comune di Ascoli comunica che quanti non abbiano potuto ritirare l’immagine al termine della funzione religiosa di ieri, martedì 4 ottobre, possono farlo recandosi presso la segreteria del sindaco Guido Castelli in ore d’ufficio.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 365 volte, 1 oggi)