ASCOLI PICENO – Indetto il bando di concorso per l’erogazione di contributi per il sostegno alle locazioni residenziali private per l’anno 2011. ai sensi della Legge 431/98. Con questa legge è istituito un fondo nazionale per l’integrazione del pagamento dei canoni di locazione a favore degli inquilini che sostengono un canone locativo eccessivamente oneroso rispetto al proprio reddito.

Possono presentare domanda di contributo i nuclei familiari conduttori di immobili in possesso, alla data di presentazione della domanda, dei seguenti requisiti oggettivi:

  • contratto di locazione regolarmente registrato e che abbia ad oggetto un alloggio di proprietà privata o comunque non soggetto alla generale disciplina degli alloggi Erp.
  • canone mensile di locazione, al netto degli oneri accessori, non superiore a 700;
  • conduzione di un appartamento di civile abitazione, iscritto al Nceu, che non sia classificato nelle categorie A1,A8 e A9.

Tra i requisiti soggettivi:

  • cittadinanza italiana o di uno stato aderente all’Unione Europea. Il cittadino di uno Stato non aderente all’Unione Europea è ammesso solo se munito di permesso o carta di soggiorno e deve risiedere nel territorio della Regione Marche da almeno 5 anni oppure risedere da almeno 10 anni nel territorio nazionale;
  • residenza anagrafica nel Comune di Ascoli Piceno e nell’alloggio per il quale si chiede il contributo;
  • non avere, su tutto il territorio nazionale, da parte di tutti i componenti il nucleo familiare anagrafico, in proprietà o in comproprietà, usufrutto, uso o abitazione nessun alloggio adeguato alle esigenze del nucleo stesso.

Il contributo teorico è calcolato sulla base dell’incidenza del canone annuo, al netto degli oneri accessori, sul valore Isee, che rientrino entro i seguenti valori:

Fascia A – il contributo è tale da ridurre l’incidenza al 30% per un massimo di € 2.712,45 corrispondente a ½ dell’importo annuo dell’assegno sociale;

Fascia B – il contributo è tale da ridurre l’incidenza al 40% per un massimo di € 1.356,22 corrispondente a ¼ dell’importo annuo dell’assegno sociale.

La domanda di contributo, in forma di dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, dovrà essere presentata, a pena di esclusione, utilizzando gli appositi modelli in distribuzione gratuita presso l’ufficio problemi abitativi situato in corso Mazzini, 307 (ex Palazzo Colucci) di questo comune, aperto al pubblico nei giorni di lunedì e mercoledì dalle 10 alle 13 e nei giorni di martedì e giovedì dalle ore 16 alle ore 17.

Il testo del bando di concorso ed il modulo per la domanda è disponibile sul sito internet www.comune.ascolipiceno.it Le domande dovranno pervenire al protocollo generale del comune di Ascoli Piceno entro e non oltre il 21 novembre 2011, pena l’esclusione dal bando stesso. In caso di trasmissione della domanda tramite raccomandata farà fede la data di spedizione risultante dal timbro postale.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 152 volte, 1 oggi)