ASCOLI PICENO – Il 9 ottobre del 1988, dopo Ascoli-Inter, prima giornata di campionato di serie A, violenti scontri si verificarono all’esterno dello stadio Del Duca tra le opposte tifoserie.

L’ascolano Nazzareno Filippini, da tutti conosciuto come ‘Reno’, di 32 anni, subì forti contusioni al cranio che ne dausarono uno stato di coma profondo dal quale non si risveglio più. Il giovane morì il 18 ottobre all’ospedale Umberto I di Ancona.

Ieri alcuni tifosi bianconeri, nell’anniversario di quel tragico pomeriggio, si sono radunati di fronte alla lapide commemorativa posizionata sulla ringhiera del ponte di Rozzi per ricordare il tifoso scomparso con cori e deposizione di mazzi di fiori.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 754 volte, 1 oggi)