MONSAMPOLO DEL TRONTO – Sistemi di raccolta, costi di gestione, qualità della raccolta differenziata, impiantistica, campagne di comunicazione: sono questi i temi dell’incontro che si è svolto giovedì 6 ottobreo a Monsampolo del Tronto, presso la Bocciofila, a partire dalle 15.

Il primo seminario provinciale sul tema dei rifiuti è stato organizzato da Regione Marche, Legambiente Marche e Provincia di Ascoli Piceno nell’ambito del progetto comuni Ricicloni, nato per la promozione della raccolta differenziata. All’incontro sono stati invitati tutti i sindaci della provincia che potranno fare domande agli ospiti e ai tecnici presenti all’incontro.

“Nelle Marche, il trend crescente di raccolta differenziata e quello decrescente della produzione pro-capite sono sintomatici di una cultura che sta permeando le nostre comunità, soprattutto da quando l’Unione Europea con le direttive ha affinato le priorità di intervento: prevenzione, riciclaggio, recupero (anche energetico) e discarica: queste indicazioni vanno seguite e concretizzate – commenta l’assessore all’ambiente della Regione Marche Sandro Donati -. Il fatto di potersi nuovamente confrontare tra i vari soggetti, soprattutto amministratori e consorzi – ha proseguito Donati – rappresenta un contributo fondamentale, perché dall’esperienza dei comuni virtuosi parta lo stimolo verso obiettivi ancora più concreti. L’obiettivo del 65% è stato raggiunto da pochi comuni, ma l’obbligo di legge impone con tempi molto vicini i raggiungimento di tale quota esteso a tutto il territorio regionale. Il monitoraggio effettuato attraverso gli uffici regionali e quelli dell’Arpam – conclude l’assessore – ci fornisce dati utili a comprendere come meglio affrontare e programmare queste politiche settoriali. Chi ha già implementato la raccolta differenziata e ottenuto risultati importanti rappresenta un riferimento utilissimo per chi questo percorso lo deve affrontare”.

“I comuni della Provincia, dopo un ritardo nella gestione dei rifiuti e nella differenziazione – dichiara l’assessore all’ambiente della Provincia di Ascoli Piceno Andrea Maria Antonini -, stanno lavorando e si stanno organizzando per arrivare a livelli più alti di raccolta differenziata. Questo pomeriggio sarà l’occasione per confrontarsi, informarsi e attivarsi rispetto alle attività messe in campo dagli altri comuni”

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 100 volte, 1 oggi)