ASCOLI PICENO – “Il Gruppo Manuli ha avviato le procedure per l’attuazione della cassa integrazione a rotazione per tutti i 150 dipendenti”: l’annucio arriva dal sindacalista Andrea Quaglietti, uno dei circa centro trenta operai che si sono visti recapitare la lettera di licenziamento negli ultimi mesi.

Dopo quest’ultima “stangata”, a fine anno alla Manuli rimarranno 150 operai ( ), 110 nel reparto Idraulico e 40 nel reparto Oil Marine, che finora sembrava essersi salvato.

Invece l’annuncio di Quaglietti non lascia molte speranze neppure ai “superstiti”: la Manuli procederà  alla messa in cassa integrazione dei dipendenti rimasti a gruppi di 25 per volta. Il  suo obiettivo finale è la chiusura definitiva dell’attività produttiva di Ascoli”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 353 volte, 1 oggi)