ASCOLI PICENO – Ci sarà anche il presidente Roberto Benigni domani alle 19 in tribuna ad assistere all’incontro tra i bianconeri e il Modena, valevole per la dodicesima di campionato. Benigni non seguiva l’Ascoli dal vivo da circa un anno. Speriamo, dunque, che il gesto, apprezzabile nonché richiesto dalla tifoseria, porti fortuna alla squadra, dato che al Del Duca non si respira il profumo della vittoria in campionato dal 29 maggio scorso, giorno della festa salvezza contro la Triestina. Ma una vittoria è indispensabile per scacciare la crisi: due punti nelle ultime sette gare e il – 3 della Commissione Disciplinare hanno fatto precipitare il Picchio a undici punti dalla zona tranquilla.

Per lo scontro diretto contro gli uomini di Bergodi, mister Castori non usa mezzi termini: “Domani per noi comincia un nuovo campionato. Dobbiamo cercare la vittoria a tutti costi, a prescindere dall’avversario che avremo di fronte. Bisogna essere determinati per tornare a dare la migliore espressione di noi stessi”. E il tecnico indica la strada per uscire dal profondo tunnel dell’ultimo mese e mezzo:”Non dobbiamo commettere l’errore tattico di scendere in campo con la paura o l’ansia di chi deve sbrigare tutto o subito. Al contrario, serve fiducia, e capire che la partita si può decidere anche con equilibrio in mezzo al campo. Bisogna metterci il ritmo e l’intensità giusta senza innervosirci“. Sull’undici chiamato a cercare i primi tre punti davanti ai propri tifosi, il mister, come al solito non lascia trapelare nulla. “Per la prima volta abbiamo a disposizione tutta la rosa (eccetto lo squalificato Romeo, ndr), a parte quattro o cinque che non sono al top. E di questo ne beneficia la squadra. Il modulo? Domani il modulo conta fino ad un certo punto, serve il cuore. Infine, sul ritorno del presidente in tribuna, dice: ” Mi fa piacere. Ogni squadra, per raggiungere i propri traguardi, ha bisogno che tutte le componenti remino nella stessa direzione, specialmente l’Ascoli.

Tra i venti convocati, ci sono anche Beretta e Andelkovic, quest’ultimo assente dalla gara di Nocera Inferiore, che coincide con l’ultima vittoria in campionato. E’ difficile, ma non impossibile, immaginare un loro impiego, soprattutto del primo, magari a gara in corso. Disponibili anche Papa Waigo e Di Donato, ma mentre il numero 11 sarà quasi sicuramente in campo, per il capitano c’è il rischio che vada in tribuna, non essendo al meglio. Davanti a Guarna, dunque, giocheranno Gazzola, Peccarisi, Faisca e Tamburini (ex capitano degli emiliani con oltre 200 presenze), mentre in mediana, con il rientrante Pederzoli, ci saranno Vitiello e Parfait. Davanti il trio formato da Sbaffo, Soncin e Papa Waigo. Arbitrerà la sfida Dino Tommasi di Bassano del Grappa.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 127 volte, 1 oggi)