ASCOLI PICENO – Il gruppo consigliare provinciale di Rifondazione Comunista esprime la propria soddisfazione  in merito alla sentenza emanata dalla Corte di Appello di Ancona per aver restituito il lavoro ai lavoratori della Pfizer (ingiustamente licenziati).

“Da parte nostra ci siamo posti, da subito, al fianco dei lavoratori – commenta il gruppo consigliare – abbiamo coinvolto il consiglio provinciale che ad unanimità ha approvato un nostro ordine del giorno in cui si condannava l’atteggiamento della Pfizer e si chiedeva a tutti di adoperarsi per una soluzione che vedeva riconosciuti i diritti di quei lavoratori a rientrare nel proprio posto di lavoro. Siamo stati a fianco dei lavoratori della Pfizer anche nelle loro azioni di lotta, partecipando alle loro manifestazioni ed ai loro presidi. Ma la nostra soddisfazione – continuano – è ancora più grande leggendo della gioia che queste persone esprimono vedendo riconosciuti i lori diritti, persone amanti del proprio lavoro, con alle spalle un’esperienza professionale di alto livello, che nonostante il torto subito in questi due anni hanno sempre dimostrato una grande responsabilità, serietà e dignità che al giorno d’oggi deve essere presa da esempio da molti”

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 103 volte, 1 oggi)