ASCOLI PICENO – “Incentivare l’innovazione e la competitività delle micro, piccole e medie imprese del Piceno attraverso azioni di consulenza che migliorino l’efficienza tecnologica, i processi produttivi e l’organizzazione” è questo l’obiettivo dell’intervento con fondi comunitari illustrato dal presidente della Provincia Piero Celani nel corso di un importante incontro tenutosi nella sede di Confindustria a San Benedetto del Tronto.

All’incontro, presieduto dal presidente di Confindustria di Ascoli Piceno Bruno Bucciarelli, hanno preso parte rappresentanti e responsabili di ben 60 imprese del territorio. Era anche presente la dirigente del servizio formazione professionale e politiche attive del lavoro della Provincia dottoressa Matilde Menicozzi.

L’intervento in questione rientra nell’ambito della programmazione del fondo Por-Fse 2007-2013 ed offrirà a micro,piccole e medie imprese (con massimo 250 dipendenti) un incentivo di 15 mila euro (per 6 mesi) per assumere consulenti (o società o organismi di ricerca) in diversi campi quali: marketing, comunicazione, imprenditorialità, ricambio generazionale, internazionalizzazione, organizzazione, produzione logistica e commerciale, design, amministrazione, finanza e controllo, sicurezza e ambiente. L’avviso, con tutte le informazioni utili, sarà presto pubblicato a cura dei competenti uffici della Provincia che saranno a disposizione per la presentazione delle domande che dovrà avvenire rigorosamente secondo il sistema informatico siform.

“In un momento economico così difficile e impegnativo è fondamentale costituire la rete d’impresa tra le realtà produttive del territorio puntando con convinzione all’innovazione” ha sottolineato il presidente di Confindustria Bucciarelli.

“La Provincia, attingendo preziose risorse dall’asse 1 del fondo Sociale Europeo, intende incentivare e promuovere l’innovazione e la sperimentazione tecnologica all’interno delle Pmi, alimentando un innovativo modo di fare sistema con tutti i soggetti del territorio” ha spiegato il presidente Celani ricordando, poi, l’importanza degli accordi stipulati di recente con due eccellenze del panorama scientifico nazionale ed europeo quale l’agenzia Enea e il consorzio Synesis. “Sono certo che si tratti di una serie di azioni di rilievo, concertate con tutte le forze del territorio, che permetteranno di gettare un seme per la ripresa e il rilancio economico del sistema locale”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 94 volte, 1 oggi)