CASTEL DI LAMA – Molti dubbi e poche certezze. Oppure il contrario? Dipende dai punti di vista e dall’angolazione di “chi” si osserva una vicenda politica – come quella dell’Unione dei Comuni della Vallata del Tronto – che da qualche mese, quasi settimanalmente, riserva colpi di scena avvincenti. Il dubbio (o il “giallo”) che satura l’aria delle stanze del “Palazzo” –già da diverse settimane, in realtà – è riferito al fatto che l’Ente, da quando il nuovo statuto è entrato in vigore il 29 settembre scorso , sembra non avere un Presidente di transizione che possa coprire il buco lasciato da Domenico Corradetti, sindaco di Castignano, dopo la scadenza del suo mandato (il 30 settembre scorso) che per rotazione, come da vecchio statuto, avrebbe dovuto lasciare il testimone a Patrizia Rossini, sindaco di Castel di Lama. Lei stessa, all’inizio di ottobre, aveva ufficializzato l’avvicendamento con delle dichiarazioni a mezzo stampa. Ma la realtà sembra essere un’altra; e se vogliamo, una risposta potremmo già averla, considerato che per giovedì 3 novembre è stata indetta una riunione del Consiglio dell’Unione per l’elezione del nuovo Presidente – in realtà ufficiosamente sarebbe già stato scelto Angelo Canala, Sindaco di Spinetoli – che guiderà l’Ente per i prossimi 30 mesi. Ad indirla è stata l’unica figura istituzionale, interna all’Ente, abilitata a farlo: Domenico Corradetti, Sindaco di Castignano e attuale Presidente pro tempore in “Prorogatio” dell’Unione dei Comuni.

Leggi la notizia integrale su Riviera Oggi n.894 , in edicola giovedì 3 novembre 2011. L’articolo comprende, inoltre, l’intervista a Valerio Lucciarini, Sindaco di Offida, che interviene sulle ultime polemiche sull’Unione dei Comuni.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 222 volte, 1 oggi)