ASCOLI PICENO – Biglietti a metà prezzo al ‘Del Duca’ per la ‘prima’ di Massimo Silva sulla panchina bianconera. Il tecnico, che cerca anche di togliere lo ‘0’ dalle vittorie interne, non ha rinunciato alle notivà promesse alla vigilia: dentro Pasqualini, Andelkovic insieme al confermato Ciofani sulla destra, in mezzo la sorpresa è l’esclusione di Sbaffo con il ritorno di Vitiello, mentre davanti il trio è composto da Falconieri, Romeo e Papa Waigo. Verrà osservato un minuto di silenzio per le vittime del nubifragio di Genova, città della serie BWin. In tribuna è di nuovo presente il presidente Benigni e da segnalare anche il ritorno dell’imprenditore Francesco Bellini. Assente, invece, il ds Polenta.

ASCOLI (4-3-3): Guarna; Ciofani, Andelkovic (30′ st Giovannini), Faisca, Pasqualini;  Di Donato, Vitiello, Parfait (8′ st Beretta); Falconieri, Romeo, Papa Waigo (15′ st Sbaffo). A disp: Maurantonio, Peccarisi, Pederzoli, Boniperti. All: Silva

CITTADELLA (4-3-3): Cordaz (1′ st Pierobon); Martinelli, Pellizzer, Gasparetto, Marchesan; Vitofrancesco, Busellato, Baselli; Di Roberto, Di Carmine, Maah. A disp: Gorini, Job, Martignago, Branzani, Bellazzini, Schiavon. All: Foscarini

Arbitro: Candussio di Cervignano

Spettatori: 2.307 di cui 1.139 abbonati

Rete: Di Roberto al 34′ su rigore

PRIMO TEMPO

1′ Partita la sfida e subito la curva ricorda mister Fabrizio Castori: ‘uno di noi’ e ‘Grazie Fabrizio’ i cori. Ma dà anche il benvenuto al neo tecnico: ‘lode a te, Massimo Silva’, seguito da un ‘andate a lavorare’ rivolto ai giocatori.

4′ Primo squllo per l’Ascoli: Falconieri di testa per l’inserimento di Parfait che non arriva per poco alla deviazione.

16′ L’Ascoli cerca di imprimere il ritmo, ma per ora le note sono tutte per la contestazione della curva verso la squadra.

23′ Occasione da gol per gli ospiti: Vitofrancesco crossa da destra e Di Carmine anticipa tutti, ma Guarna respinge in angolo.

27′ Ascoli che sfiora il vantaggio: punizione di Vitiello ma prima Andelkovic, poi Falconieri non riescono a concludere con la palla che ballava in area. Un minuto dopo è ancora Falconieri, tra i migliori, a concludere dopo una cavalcata da metà campo. Il tiro, però, è debole.

34′ CITTADELLA IN VANTAGGIO: Trasforma Di Roberto su rigore. Ciofani, in ritardo sul taglio di Di Roberto, spinge con un braccio l’esterno che cade forse troppo facilmente. Candussio, dopo qualche secondo, da l’inevitabile rigore.

40′ Complice lo svantaggio, i bianconeri giocano sottotono e quasi con paura, sbagliando cose facili e meno facili. E il ‘Del Duca’ è un vulcano in eruzione.

45′ + 1′ Si chiude il primo tempo con il Cittadella in vantaggio. L’Ascoli sembra avere gli stessi limiti delle scorse settimane: Silva, nell’intervallo, potrebbe cambiare qualcosa.

SECONDO TEMPO

1′ Nessun cambio nell’Ascoli ma subito un’emozione targata Romeo: il centravanti controlla di petto in area e si esalta in una bella sforbiciata volante che è controllata in due tempi da Pierobon, entrato, invece, al posto di Cordaz.

8′ Silva ordina il primo cambio: dentro Beretta per il camerunense Parfait e squadra disposta sul 4-4-2.

9′ Subito Beretta protagonista: la sua deviazione di destro è alzata sopra la traversa da Pierobon. Ora l’Ascoli è tutta un’altra cosa rispetto al primo tempo.

15′ Entra anche Sbaffo per un deludente Papa Waigo, uscito tra i suoi primi fischi da bianconero. Qualche parola è volata anche dalla tribuna con il senegalese che ha risposto per le rime.

16′ Brivido per l’Ascoli: Guarna esce fuori area e liscia clamorosamente il pallone, ma l’attacco ospite non ne approfitta.

22′ Tre quarti di gara se ne sono andati e il match non vede ancora i progressi aspettati.

30′ Piove sul bagnato: Andelkovic si ferma nuovamente per infortunio e lascia il posto a Giovannini.

42′ Ascoli vicino al tracollo: Di Carmine si divora il 2-0 mettendo fuori di piatto all’altezza del dischetto.

45 + 5′ Si entra in fase di recupero. Ora è arrembaggio.

47′ Ascoli vicinissimo al pareggio: Falconieri, entrato in area, fa partire un tiro a giro a mezza altezza che si stampa, ahinoi, sul palo con Pierobon tagliato fuori.

50′ Finisce il match. Ancora una brutta prestazione per i bianconeri, che escono tra le urla e i fischi di un ‘Del Duca’ amareggiato e rabbioso con i giocatori. Amaro esordio per Silva che, alla fine, le ha provate tutte. La distanza dalla zona salvezza, ora, dista ben 15 punti.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 929 volte, 1 oggi)