ASCOLI PICENO – Prevenire è meglio che curare. E controllare è meglio che rincorrere: per questo motivo, a fronte delle crescenti segnalazioni dei reati di furto negli appartamenti, la Questura di Ascoli ha pianificato una intensificazione dei servizi di controllo sia ad Ascoli che nell’intero territorio della provincia picena.
Il Questore Giuseppe Fiore, con propria ordinanza, ha disposto il rafforzamento dei servizi di controllo sulle principali arterie di collegamento, in particolare nelle ore serali quando si registrano il numero maggiore dei furti in appartamento.

Il dispositivo messo in campo dalla Questura prevede l’impiego di pattuglie della Squadra Mobile, dell’U.p.g.s.p., del  Commissariato di San Benedetto del Tronto e della Polizia Stradale, unitamente alle pattuglie inviate dal Nucleo Prevenzione Crimine di Pescara e consente una pronta risposta alle richieste di intervento che pervengono dai cittadini che segnalano persone o situazioni sospette, nonché rappresenta un deterrente per malviventi.

Nell’ambito di tali servizi svolti negli ultimi 15 giorni di novembre, sono stati  identificati 1148 persone, controllate 545 autovetture ed elevate varie contravvenzioni al Codice della Strada.

Inoltre si è proceduto al controllo amministrativo di vari pubblici esercizi: nei confronti di alcuni sono state rilevate violazioni amministrative.

L’attività di controllo continuerà nei prossimi giorni e per tutto il periodo delle festività natalizie: per questa ragione le forze dell’ordine chiedono la collaborazione di tutti, dei cittadini e dei titolari dei pubblici esercizi, che con le loro tempestive segnalazioni di situazioni e presenze sospette, consentono di poter contrastare efficacemente le azioni criminose.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 596 volte, 1 oggi)