ASCOLI PICENO – Chi andava a fare la spesa, chi al bar, a giocare al videopoker. Cinque dipendenti del Comune di Ascoli sono stati rinviati a giudizio per truffa ai danni di un ente pubblico. Il processo si aprira’ il 19 marzo 2012. L’inchiesta ”fannulloni” rischia di allargarsi: il gup ha inviato gli atti alla Procura affinche’ approfondisca la posizione di alcuni dirigenti comunali che hanno giustificato alcune assenze dei loro collaboratori sostenendo di averle avallate verbalmente per causa di servizio.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 261 volte, 1 oggi)