ASCOLI PICENO – E’ già molto degradato di suo, il povero colle dell’Annunziata, unico vero grande parco cittadino, che certo non ha bisogno di ulteriori danneggiamenti.

Però ieri notte una ventina di giovani, alcuni minorenni, si è ritrovato in un giardino del parco per festeggiare il compleanno di uno di loro. Dopo aver consumato alcuni cibi ma soprattutto, evidentemente, bevuto parecchio alcol, hanno pensato bene di onorare i festeggiamenti distruggendo ancora i più le già vecchissime panchine e staccionate di legno, e scardinando completamente due segnali stradali. Sul posto, allertati da alcuni vicini che hanno udito schiamazzi anche perché per alcuni momenti pare che i ragazzi abbiano anche bloccato la carreggiata con transenne, sono giunti per primi i vigili urbani, seguiti da due pattuglie delle forze dell’ordine  che hanno provveduto all’identificazione dei responsabili.

Di sicuro i giovani studenti che questa mattina si sono recati alla vicina Facoltà di Architettura per sostenere gli esami di laurea e i numerosissimi loro parenti e amici arrivati un po’ da tutte le province e regioni limitrofe, non hanno trovato un bello spettacolo.

Il Comune di Ascoli chiederà il risarcimento dei danni, come già deliberato lo scorso maggio in una riunione di Giunta durante la quale ha deciso di “costituirsi si parte civile in ogni processo penale in cui si procede per i reati di danneggiamento o imbrattamento di beni comunali al fine di recuperare le spese sostenute per il ripristino dello status quo ante e di rendere giustizia all’immagine pubblica restituendo il meritato decoro alla città”.

Il parco dell’Annunziata, che è a pochi passi dal centro storico ed ospita la sede della facoltà di Architettura, potrebbe comunque essere valorizzato meglio se riqualificato e sorvegliato adeguatamente. La speranza è che ciò avvenga in concomitanza del completamento del restauro dell’ex ospedale Mazzoni, futura sede del Polo Universitario.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 821 volte, 1 oggi)