ASCOLI PICENO – La manifestazione, organizzata dalla Provincia “Gioielli della Terra Picena” per promuovere i prodotti di qualità del Piceno, ha aperto ufficialmente i battenti ieri 8 dicembre con il convegno dedicato al comparto agricolo e le sue eccellenze. Nella Sala della Ragione di Palazzo dei Capitani, l’assessore provinciale all’Agricoltura Giuseppe Mariani ha avviato i lavori, spiegando l’obiettivo dell’iniziativa “accendere i riflettori sugli operatori agricoli e le loro problematiche, cogliendo le numerose opportunità di un settore che può dimostrarsi un investimento proficuo in tempo di crisi con il suo valore aggiunto fatto di qualità e sapienza antica”.

“Siamo la Provincia più agricola delle Marche ed i nostri prodotti sono tra i più rinomati ed apprezzati – ha esordito il presidente Piero Celani nel suo intervento – con tale iniziativa intendiamo favorire la costruzione di filiere locali indispensabili per affrontare la globalizzazione e dare un forte identità e riconoscibilità alle risorse del territorio, soprattutto, nella fase più delicata, quella della distribuzione. Ringrazio tutti i partner che ci sono vicini in questa grande manifestazione quali il Ministero delle Politiche Agricole, la Regione Marche, il Bim, la comunità montana del Tronto, la Camera di Commercio, lo Slow Food Condotta del Piceno e la Fondazione della Cassa di risparmio di Ascoli Piceno”.

Testimonial d’eccezione della manifestazione, il conduttore televisivo Rai Massimiliano Ossini che ha elogiato la Provincia per questa iniziativa che “sposa agricoltura, qualità, ambiente, artigianato, arte e tradizioni dando messaggi positivi agli operatori e al territorio e incoraggiando le corrette prassi di buona alimentazione che si basano sulla dieta mediterranea e la genuinità dei prodotti locali”.

Fin dall’apertura, gremito di visitatori e di turisti, il villaggio del Gusto, allestito nella splendida Piazza del Popolo, per l’occasione incastonata con istallazioni in travertino poste vicino agli stand dedicati ai ‘gioielli’ della terra picena quali: vino, oliva, olio, tartufo, mela rosa, prodotti del bosco e della montagna. Al via anche le mostre dedicate al paesaggio rurale interpretato dai grandi artisti “da Licini a Pericoli” e i percorsi/laboratori poli-sensoriali anche con la manifestazione in piazza di artigiani intenti negli antichi mestieri.

Oggi venerdì 9 dicembre, la rassegna prosegue oltre con le esposizioni e gli stand (presenti in piazza fino a domenica) con tante attività come il laboratorio “Dal seme al pane” in programma nella Sala dei Savi a Palazzo dei Capitani riservato (ore10) alle scuole e (alle 18) con il pubblico (sempre su prenotazione) per apprendere i segreti della preparazione del pane. Per l’occasione, il nutrizionista Mauro Mario Mariani effettuerà un’analisi delle qualità nutrizionali, illustrando anche i vantaggi e le virtù di un’alimentazione più sana ed equilibrata. Ai  seminari interverranno Emanuele Michilli e Anna Galanti operatori di aziende del territorio.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 195 volte, 1 oggi)