MONTALTO DELLE MARCHE – Un bilancio così grave nessuno se lo aspettava: tre morti per l’esplosione di gas che ha sconvolto Montalto delle Marche a seguito della fuga di gas da una bombola posta al piano terra di una palazzina. Hanno perso la vita Maria Napoli (in De Angelis), 81 anni, residente nella casa accanto alla palazzina interessata, e Luigina Timo, sua vicina di casa. Ad Ascoli invece ha perso la vita, mentre era in ospedale, Arnaldo Bartolini, il primo ad essere tratto in salvo dalle macerie poco prima della moglie Dina Merlonghi, tutt’ora in gravi condizioni all’ospedale Torrette di Ancona.

Nella palazzina crollata vivevano 4 persone. L’esplosione è avvenuta intorno alle 8 probabilmente provocata da una bombola a gas, in una palazzina a due piani nelle vicinanze del cimitero del paese. Secondo le prime fonti delle forze dell’ordine giunte sul posto, tra cui Carabinieri di San Benedetto e Vigili del Fuoco immediatamente mobilitati, lo scoppio sarebbe avvenuto al piano terra e avrebbe coinvolto anche le due palazzine adiacenti provocando gravi lesioni. Nell’edificio dove è avvenuta l’esplosione vivevano due nuclei familiari.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 5.319 volte, 1 oggi)