ASCOLI PICENO – Un altro triste lutto per l’Ascoli. Dopo quello di Paul Ramirez, scomparso a soli 25 anni la scorsa settimana, una meningite si è portato via il 19enne Vakaba Traore, giovane calciatore di proprietà della primavera bianconera, in forza quest’anno alla Civitanovese in prestito. Traorè era già stato ricoverato all’ospedale ‘Torrette’ di Ancona in coma farmacologico, a causa di una forma di meningite cefalitica virale, la quale, dopo un malore, l’aveva costretto ad un ricovero presso una clinica privata. Da lì, viste le condizioni critiche, il trasferimento nel capoluogo marchigiano.

Traorè, centrocampista, originario della Costa d’Avorio, si era sentito male nell’ottobre scorso e quindici giorni fa era entrato in coma farmacologico. Nella mattinata di oggi, proprio mentre i suoi compagni della Civitanovese si apprestavano a scendere in campo per l’allenamento, la triste notizia. Anche l’Ascoli Calcio si unisce al dolore: “E’ con profondo dolore e viva partecipazione – si legge nel comunicato sul sito – che il Presidente Roberto Benigni, la Dirigenza, i calciatori della prima squadra e di tutto il settore giovanile si stringono in un forte abbraccio alla sua famiglia, esprimendole tutto il più sincero e sentito cordoglio: nulla e nessuno potrà sostituire il giovane Vakaba, ma il suo ricordo sarà custodito per sempre nel cuore di chi lo ha conosciuto e amato“.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 133 volte, 1 oggi)