ROMA – Tutto rientrato, perchè “la notte porta consiglio”, come aveva già fatto capire nella serata di mercoledì. Enrico Mentana rimane alla guida del Tg La7, dopo una giornata di passione in cui il giornalista milanese aveva rassegnato le dimissioni da direttore. in seguito ad uno strappo con il comitato di redazione. Scrive Mentana su Facebook: “Ieri sera alle 22.50 le agenzie hanno diffuso un comunicato con cui l’assemblea dei giornalisti del tgla7 fa sapere di essere “categoricamente” contraria alla denuncia nei confronti del direttore Enrico Mentana, annunciata dall’Associazione Stampa Romana, che reputa sbagliata e che non deve essere inoltrata. Una dissociazione così chiara fa giustizia di ogni ostilità, ed è un segno di considerazione e di affetto che sarebbe folle non raccogliere. Mi sembra doveroso quindi ritirare le dimissioni. Fioccheranno le dietrologie, ma chi se ne frega: anche la maggior parte di voi mi ha consigliato di non lasciare incompiuto il lavoro a La7. Avanti, quindi, senza più ombre“.

La causa del gelo? Il rifiuto di Mentana di leggere nel tg il comunicato della Fnsi che solidarizzava con lo sciopero dei poligrafici contro la manovra del governo Monti”. Una notizia che il giornalista aveva giudicato non rilevante. Rilevanti, al contrario, sono stati gli ascolti dell’edizione serale del notiziario, condotta dal diretto interessato: 3 milioni di spettatori con l’11,4% di share.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 164 volte, 1 oggi)