OFFIDA – Presentato ufficialmente il nuovo consiglio di amministrazione dell’ Istituto Musicale Sieber di Offida: ” L’Istituto sarà presieduto da Giampiero Grandoni – dichiara il sindaco di Offida Valerio Lucciarini – riconfermata la carica di Presidente a colui che ha gestito la fase di avvio di questa importante realtà. Al suo fianco ci sarà il consigliere Alberto Massari, personalità conosciuta nel nostro territorio per la vicinanza che ha sempre avuto con la musica e per il contributo volontario che ha dato in questi anni alla segreteria e al coordinamento dell’Istituto. L’ingresso, nel consiglio di amministrazione, di un giovane come Dino Castellucci saprà interpretare una generazione nuova in un contesto più maturo; un giovane da sempre impegnato nella nostra comunità e da sempre coinvolto nelle dinamiche che Offida offre e vive”.

Il coordinamento tecnico sarà affidato alla dottoressa Serena Antonelli, “riconfermata direttore amministrativo – continua il primo cittadino – coadiuvata per la direzione artistica dal Maestro Ciro Ciabattoni e, come riferimento per l’amministrazione comunale nell’ambito delle politiche culturali, l’assessore alla cultura Giampietro Casagrande darà un contributo importante”.

“Siamo pronti ad affrontare questa sfida – interviene il Presidente Grandoni – e i miei ringraziamenti vanno al professor Nicola Savini per la sua preziosa collaborazione, a tutti i nostri insegnanti,volontari e a tutti coloro che fanno parte dell’Istituto. Voglio, infine, assolutamente ricordare il povero Ido Tassi che non c’è più e fin quando ha potuto è stato sempre presente”.

Valerio Lucciarini conclude ringraziando i consiglieri uscenti Mario Sergiacomi e Pacifico Massaroni, “auspicando una gestione oculata per un progetto preso corpo tempo fa dalla lungimirante intuizione dell’allora sindaco Longino Carducci, e che oggi può essere messo a confronto con realtà più grandi come lo Spontini di Ascoli. Siamo molto contenti, inoltre, della scelta fatta che di sicuro sarà conseguenziale ad una ulteriore crescita sotto un profilo qualitativo dell’Istituto stesso, e del giusto contributo a supporto delle tante iniziative collaterali messe in campo dall’amministrazione comunale, da sempre attenta all’importanza che riveste la cultura per la crescita democratica, civica e sociale della nostra città”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 562 volte, 1 oggi)