ASCOLI PICENO – Michelle Hunzicker, quando venne in città per uno spettacolo teatrale, definì Ascoli “quasi una città svizzera”, tanto le sembrò pulita. Forse aveva attraversato soltanto alcune vie principali del centro storico, non quelle secondarie dove il problema della sporcizia c’è, eccome! Anche perchè  non vi passano i mezzi di pulizia.

Tra le maggiori cause di sporcizia ci sono le deizioni canine. In alcune circostanze causate da animali randagi, in molti altri casi però la colpa è dei proprietari che, incuranti del decoro urbano, lasciano tranquillamente i loro cani fare i propri bisogni in mezzo alle strade, senza poi pulire. Questo avviene  in maniera più evidente nelle vie secondarie che i  padroni con cani al guinziaglio spesso percorrono lasciando i loro cani sporcare più liberamente. Si tratta sempre, però, di strade trafficate da numerosi pedoni e soprattutto dai residenti.

Il Comune di Ascoli ha finalmente deciso di mettere in piedi una campagna di sensibilizzazione e, probabilmente, anche una serie di misure di controllo e sanzione. I dettagli verranno spiegati venerdì durante una conferenza stampa ma già sono presenti affissioni sui servizi urbani che circolano in città,  con  l’immagine di un cane che sta facendo i propri bisogni e lo slogan: “A casa tua lo lasci fare? Ascoli è casa tua” .

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 213 volte, 1 oggi)