ASCOLI PICENO – Il Governo ha accolto quanto richiesto dalle Regioni nell’ultima conferenza in materia di trasporto pubblico locale ed ha deciso così di mettere a disposizione 1, 6 miliardi, contro i 1,2 inizialmente previsti. L’accordo è stato raggiunto stamattina durante un incontro al quale ha partecipato l’assessore regionale ai Trasporti Luigi Viventi.

“‘Questo significa – spiega Viventi – che le Marche avranno a disposizione circa 38 milioni, rispetto ai circa 43 certificati come spesa del 2011″.

Durante la conferenza stampa di lunedì il governatore Spacca, l’assessore al Bilancio Marcolini e lo stesso Viventi avevano annunciato l’impegno da parte della Regione Marche a coprire la differenza qualora il Governo non avesse accettato di mettere a disposizione i 1,6 miliardi. In quel caso, infatti, alle Marche sarebbero spettati circa 28 milioni, e i nove milioni di differenza, per il 2012, sarebbero stati ricavati grazie a fondi Fes, Fasr e avanzi di Biliancio del 2011. Ora invece la situazione si fa più tranquilla e non sarà necessario questo “sforzo” economico.

“Ciò ci consentirà di non stravolgere la contabilità regionale con interventi straordinari e comunque provvisori”- spiega ancora l’assessore, il quale  annuncia anche che “entro il mese di gennaio sarà possibile, a questo punto, recuperare quasi tutte le corse soppresse nel settore ferroviario“.

L’accordo con il Governo Monti è stato sottoscritto dalle Regioni. “A questo punto – conclude Viventi-  le Regioni possono dare il loro assenso alla manovra finanziaria per la parte concernente sanità e trasporto, settori di loro competenza”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 253 volte, 1 oggi)