MONSAMPOLO DEL TRONTO – Dopo il successo della prima edizione, Monsampolo ripropone anche quest’anno il suo Presepe Vivente. La suggestiva manifestazione, organizzata dall’associazione New Generation Msp in collaborazione con il Comune e la Parrocchia di Monsampolo, animerà le vie del centro storico in tre date: il 26 dicembre, il 1° e il 6 gennaio, dalle ore 17 alle 20. Anche stavolta la rappresentazione sarà ambientata nel periodo a cavallo tra fine Ottocento e inizi Novecento, di cui verrà riproposto un pittoresco spaccato attraverso scene di vita quotidiana, con le cantine del borgo trasformate in botteghe di artigiani e abitazioni di popolani. Più di cento figuranti indosseranno i panni di falegnami, scultori, calzolai, lavandaie, sarte, fornai, e tanti altri antichi mestieri, che un tempo animavano questi luoghi. Il percorso partirà da via Serafino Balestra, accanto alla Piazza Guglielmo Marconi e si snoderà lungo le principali vie medievali (via Sotto i Torrioni, Arco della Morte, Corso Vittorio Emanuele III, via Tamburrini, Piazza Roma), per poi terminare in Piazza Castello, con la rappresentazione vivente della Natività.

Oltre ai volontari dell’associazione, concorreranno alla manifestazione artisti di strada e professionisti dello spettacolo e dell’animazione, che metteranno in scena piècés teatrali per rievocare allo spettatore, in un’atmosfera magica e carica della sacralità del Natale, la vita quotidiana di un secolo fa. Come nella scorsa edizione, l’evento verrà curato in ogni dettaglio, con particolare attenzione al recupero filologico di arti, mestieri, costumi e tradizioni popolari appartenute ai nostri predecessori. “Certamente questa strategia è tesa al recupero di un’altra Memoria, quella storica, indubbiamente necessaria nella nostra società, bombardata dai media e appiattita nelle coscienze – afferma la presidente dell’associazione Marika Travaglini -. Il Natale diventa così la chiave per accedere e riappropriarsi di luoghi, forse troppo visti, ma mai sentiti, perché anche le pietre parlano con tutta la loro storia addosso, ma purtroppo sono stati dimenticati”. L’ingresso per lo spettacolo è di 2,50 euro (per i minori di 12 anni l’ingresso è gratuito). Previsto un bus navetta da Stella.

Oltre al Presepe Vivente, i visitatori potranno contemplare gli splendidi presepi monumentali in miniatura, opera dell’artista Luigi Girolami, allestiti nella suggestiva cornice dei Percorsi Ipogei. Titolo di questa edizione: “Il Presepe tradizionale”. Apertura mostra: dal 25 dicembre all’8 gennaio, giorni festivi e prefestivi, dalle ore 15:30 alle 19,30.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.101 volte, 1 oggi)