ASCOLI PICENO – Il 24 gennaio il giudice Tutelare del Tribunale di Nola, dopo la richiesta di uno dei legali della famiglia Rea, l’avvocato Marco Capone, si pronuncerà sull’affidamento dell’incarico alla psicoterapeuta Giuseppina Bencivenga di definire le modalità più idonee all’incontro tra Salvatore Parolisi e la figlia. L’uomo non vede la piccola Vittoria dallo scorso luglio, quando venne arrestato con l’accusa di omicidio della moglie Melania Rea.

L’incontro tra padre e figlia sarebbe dovuto avvenire lunedì scorso presso il carcere di Castrogno, a Teramo, dove è rinchiuso il caporal maggiore, ma il giudice lo ha rinviato a data da destinarsi e ha affidato la potestà della piccola di due anni ai nonni materni.

Come auspicato dal legale dei Rea Mauro Gionni, l’incontro si svolgerà a Somma Vesuviana, paese di residenza della famiglia Rea, e non a Teramo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 201 volte, 1 oggi)