ASCOLI PICENO – Sensibilizzare giovani adulti ad una guida e divertimento responsabile: è questo il messaggio della nuova campagna promossa nell’ambito del progetto Gimbus presentata, a Palazzo San Filippo, dall’assessore Provinciale ai Trasporti Filippo Olivieri. L’iniziativa prevede la distribuzione gratuita nel fine settimana del 27 e 28 gennaio di circa 6mila etilometri in pub, locali e bar del Piceno e vede coinvolti in maniera sinergica, oltre alla Provincia, i Comuni di Ascoli Piceno, San Benedetto, Grottammare, Cupra Marittima, la Start Plus e il Dipartimento Promozione ed Educazione alla Salute dell’Asur Area vasta 5.

Prima della conferenza stampa con tutti i protagonisti impegnati nell’azione di prevenzione, ha avuto luogo il tavolo tecnico a cui hanno partecipato, oltre all’assessore Olivieri, l’assessore alle Politiche Giovanili del Comune di Ascoli Massimiliano Brugni e gli assessori ai Trasporti dei Comuni di Ascoli Claudio Travanti, San Benedetto Luca Spadoni e Cupra Marittima Alessandro Carosi. Erano inoltre presenti il presidente della Start Plus Alessandro Antonini, il dirigente del Servizio Trasporti della Provincia Giuseppe Serafini, Maria Grazia Mercatili dell’Asur Area Vasta 5 e il segretario Regionale dell’Unasca (Unione Nazionale Autoscuole e Studi di Consulenza Automobilistica) Nicola Spacassassi.

“Si tratta di una ulteriore ed importante tappa del progetto Gimbus che ha visto la Provincia di Ascoli capofila di numerose attività di sensibilizzazione e di educazione riguardo alla sicurezza stradale in tutte le sue articolazioni” ha evidenziato l’assessore Olivieri che ha sottolineato “la forte sinergia tra le istituzioni e gli enti nel lanciare a tutti i cittadini e, soprattutto ai giovani, messaggi positivi per scelte consapevoli che sappiano tutelare l’incolumità propria e della collettività”.

“Da sempre collaboriamo con la Provincia e gli enti locali – ha dichiarato la dottoressa Mercatili – in Italia si inizia a bere molto presto, intorno agli 11 – 12 anni e, anche se verso i 16, il tasso di alcolismo è maggiore nei paesi nordici, è importante fare opera di prevenzione in tutte le categorie di età dalla scuola primaria fino ai luoghi frequentati da giovani adulti come pub e discoteche”.

Sulla stessa lunghezza d’onda l’assessore Brugni che ha rimarcato “l’importanza di un tavolo permanente di concertazione sulle problematiche della sicurezza come l’abuso di alcool e ha ricordato la perfetta sintonia tra Provincia e Comune di Ascoli che sono risultati assegnatari di un nuovo finanziamento del Ministero delle Politiche Giovanili nell’ambito del progetto Gins”.

“Distribuire l’etilometro rappresenta un’ottima forma di educazione per aumentare la consapevolezza dei rischi che si posso correre mettendosi alla guida in condizioni non idonee” hanno affermato gli assessori Spadoni e Carosi concordando “sull’importanza di coinvolgere anche i gestori di locali pubblici in forme di prevenzione verso l’utenza”.

Infine, da parte sua, il presidente della Start Plus Antonini ha ribadito “la disponibilità della Start ad offrire pacchetti ad enti e privati per un trasporto sicuro con indubbi vantaggi anche in termini di mobilità e sostenibilità ambientale”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 153 volte, 1 oggi)