Campionato di promozione girone B, 22°turno (3° di ritorno)

PAGLIARE-CHIESANUOVA 3-0 (primo tempo 0-0)

RETI: 25’st Cafini, 33’ st Crocetti, 35’st Merlonghi
PAGLIARE (4-3-3): Peroni; Cafini, Merlonghi, Luciani, Pulcini; Aliyevic, Gregori( Verdecchia al 1’ st), Chiappini (K); De Luca (Pallotta 32’st), 10 Crocetti, 11 Lanciotti (Di Lorenzo 1’st). All Roberto Vagnoni

CHIESANUOVA (4-4-2): Maccari; Sabbatini, Stacchio, Palmucci A., Mengoni; Galassi, Sampaolesi (K), De Santis, Sacchi; Carca, Rango. All Saturnino Quinzi

ARBITRO: Rossetti di Jesi

NOTE: Spettatori 120; recupero 0’pt + 3’st; Ammoniti : Sampaolesi (C), Galassi(C), Crocetti(P), Sabbatini(C)

SPINETOLI – Il Pagliare affronta la Chiesanuova in un gelido pomeriggio, i pochi sostenitori presenti al campo “Oasi la Valle” ne sono la testimonianza, ma vengono ripagati dalla prestazione dei propri giocatori.

I padroni di casa, in maglia verde, come al solito iniziano schiacciando gli avversari nella propria metà campo, a testimonianza della supremazia che sta dimostrando nel campionato, ma la prima occasione vuoi per il catenaccio degli avversari, vuoi per un po’ di leggerezza degli attaccanti, arriva al 23’ quando sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Lanciotti carica il destro e spara alto senza impensierire il portiere avversario. La Chiesanuova quando riesce a prendere respiro riparte in contropiede ma la difesa pagliarana è insuperabile è chiude sui pochissimi attacchi senza mai impegnare il giovanissimo Peroni. Al 39’ Crocetti, vera spina nel fianco, salta un paio d’uomini e mette in mezzo un bellissimo cross, è Gregori ad impattare il pallone ma la conclusione è fuori misura. Sul finale di primo tempo la partita s’incattivisce per un fallo di frustrazione del capitano degli ospiti ai danni del mal capitato Luciani.

Il secondo tempo inizia bene per la Chiesanuova che fa il primo tiro in porta della partita al 1’ secondo tempo ma senza impensierire Peroni, che blocca la debole conclusione. I padroni di casa sembrano in difficoltà, ed è ancora Sacchi ad impensierire la porta dei padroni di casa al 14’st con una conclusione insidiosa che esce di poco.

il Pagliare si sveglia con De Luca, scatenato sulla corsia di destra, che prima al 16’e poi al 19’ st mette in mezzo due bei cross per Crocetti che, nella prima occasione non aggancia clamorosamente di testa , e nella seconda aggancia ma spara alto, innervosito per le occasioni fallite, pochi minuti dopo, protesta e si fa ammonire, saltando cosi la prossima partita essendo in diffida.

Gli uomini di mister Vagnoni iniziano a pressare e girare innumerevoli palloni, che si concretizzano al 25’ st, Crocetti scatta come un treno sulla destra, bruciando i due difensori,mette in mezzo un ottimo pallone sul quale, dopo un batti e ribatti la spunta il “super Cafini” che con una rasoiata di desto insacca il pallone alle spalle di Maccari.

Buona la sostituzione di Vagnoni ,che inserendo Pallotta dà brio al centrocampo del Pagliare, ed è proprio lui che dopo una cavalcata dalla metà campo arriva a tu per tu con il portiere, che gli sporca il tiro alzando il pallone a campanile sul quale arriva come sempre l’instancabile Crocetti che,questa volta non sbaglia e trafigge il portiere ospite al 33’st.

Gli uomini in maglia verde sono infermabili ed infatti al 35’st Merlonghi partendo dalla trequarti, salta tre uomini ,ignora il movimento dei suoi attaccanti, e calcia a giro sul secondo palo insaccando il pallone all’incrocio dei pali gonfiando la rete da vero campione per la gioia dei suoi tifosi, che non credono ai propri occhi. I padroni di casa non contenti ,continuano ad attaccare non trovando il quarto gol veramente per un pelo, con le conclusioni dei soliti Crocetti e Di Lorenzo.

Da applaudire la prova di tutta la squadra del Pagliare che ha messo anima e cuore in campo, bocciata quella della Chiesanuova che, vista la classifica e il gioco espresso in campo, rischia la retrocessione.

Super record il Pagliare calcio vincendo questa partita, ha portato a 20 i risultati utili in questa stagione, veramente fantastica. Chiunque giochi contro la capolista si chiude in difesa per cercare di portare a casa almeno un punto, per questo non è sempre facile riuscire a sbloccare le partite, ma una volta fatto, è tutto in discesa per esprimere il buon calcio che questi ragazzi sanno giocare.

Ancora più capolista dopo la sconfitta del Falerone contro la Monteluponese per 3 a 2 ora sono 10 i punti di vantaggio del Pagliare sulla diretta inseguitrice, e 11 sul Montegiorgio che ha pareggiato per 1 a 1 contro l’Aurora Treia.

Livio Tavoletti

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 463 volte, 1 oggi)