ASCOLI PICENO –  E’ l’attore Gianfranco Jannuzzo che ha firmato, ieri 18 gennaio, e in replica questa sera alle 20:30, uno degli appuntamenti con la prosa del Ventidio Basso per il nuovo anno.  Un pubblico non numeroso ma di calore, ha accolto l’attore  e la compagnia della commedia “Cercasi Tenore“, in più di due ore di intrattenimento puro, ricco di gags comiche e fraintendimenti.

La commedia nasce nel cuore di Broadway con il nome “Lend me a tenor”, e trova negli Stati Uniti il suo periodo di fortuna: molto apprezzata dal pubblico, resta in scena per più di due anni consecutivi, diventando un cult di comicità.

Scelta dal regista Giancarlo Zanetti per il pubblico italiano, la commedia porta in scena, in un’ambientazione anni ’30 le vicende di Max (Gianfranco Jannuzzo),  aspirante e insicuro cantante lirico tuttofare, alle prese con il direttore di un teatro di provincia. Tutta l’organizzazione del teatro è in fermento per l’arrivo di un grande tenore spagnolo, famoso sulla scena internazionale, che interpreterà Otello.

Toccherà invece al simpaticissimo Jannuzzo, sostituire il protagonista che ha dato forfait alla vigilia dello spettacolo, momento nel quale troverà la sicurezza, la forza e la rivalsa necessarie per diventare “una persona diversa”. Nessuno meglio di Jannuzzo, circondato da un cast di prima qualità – in cui compare anche  una bellissima Milena Miconi, nei panni della moglie spagnola gelossima del tenore – si dimostra capace di dar vita alla girandola di equivoci che scaturiscono dalla vicenda.

Lo spettacolo venne già proposto in Italia circa venti anni fa per la regia di Pietro Garinei, nel quale era stato provato il successo di Enrico Montesano.



Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 315 volte, 1 oggi)