ASCOLI PICENO – Silva scioglie i dubbi della vigilia preferendo Ciofani ad Andelkovic e Sbaffo a Ilari. Esordio per Manuel Scalise, mentre Parfait, non al meglio, va in tribuna. Dall’Umbria giunti circa 450 tifosi rossoblù.

ASCOLI (3-5-2): Guarna; Ciofani, Peccarisi, Faisca: Scalise, Sbaffo, Pederzoli, Di Donato, Pasqualini (29′ st Beretta); Papa Waigo, Soncin (35′ st Falconieri). A disp: Maurantonio, Tamburini, Andelkovic, Ilari, Vitiello. All: Silva

GUBBIO (4-3-3): Donnarumma; Briganti, Boisfer, Benedetti, Mario Rui; Nwanko, Gerbo (12′ st Almici), Buchel (15′ st Mastronunzio); Bazzoffia, Ciofani (32′ st Raggio Garibaldi), Graffiedi. A disp: Farabbi, Farina, Giannetti, Lunardini. All: Simoni

Arbitro: Pinzani di Empoli

Reti: Papa Waigo al 38′ pt, Bazzoffia al 26′

Ammoniti: Pasqualini, Benedetti, Di Donato

PRIMO TEMPO

1′ Partita la gara. La prima di tre incontri fondamentali per raggiungere la salvezza. Subito cori contro la dirigenza da parte della Curva Sud.

3′ Primo affondo di Manuel Scalise in maglia bianconera: l’esterno arriva sul fondo ma il suo cross termina sull’esterno della rete, tra i primi applausi per lui del pubblico di casa.

6′ Primo pericolo creato dall’Ascoli: Soncin scarica sulla destra ancora per Scalise, l’ex Nocerina crossa in mezzo ma Papa Waigo non riesce a deviare in porta.

12′ Ancora pericoloso l’Ascoli: stavolta è Papa Waigo che dal limite raccoglie una respinta corta della difesa eugubina ma il suo sinistro al volo è sbilenco.

13′ Come riprova di una partita equilibrata, il Gubbio risponde con Graffiedi, ma il suo potente destro finisce alto sopra Guarna.

14′ Ascoli vicino al vantaggio: è ancora Scalise sulla destra a mettere in area un perfetto cross a giro, Papa Waigo devia ma la sfera finisce di poco fuori.

17′ Ancora bianconeri a un passo dall’1-0: Sbaffo, su corner, devia in area, sulla traiettoria va Soncin ma non riesce a mettere in porta da pochi passi.

19′ La storia si ripete: Papa Waigo, servito da Scalise, entra in area e tira, ma la sfera, complice una deviazione, è fuori di un nulla. In questi primi 20′ l’Ascoli ha creato giò tante occasioni e meriterebbe il vantaggio.

29′ Prima azione personale di Sbaffo: il centrocampista aprte dalla propria metà campo, supera un paio di avversari, ma la sua conclusione è alta.

30′ Prima conclusione pericolosa del Gubbio: è Nwanko ad impegnare da fuori area Guarna con un rasoterra angolato.

31′ Nell’azione seguente, Soncin entra in area, ma temporeggia nel mettere in mezzo e alla fine ne esce un tiro cross fuori misura. La partita è viva, ma per colpa dell’imprecisione dell’Ascoli lo 0-0 non si sblocca.

32′ Attimi di confusione in area bianconera: su cross da punizione, Guarna non esce e Ciofani mette in mezzo di testa, ne nasce una mischia che lo stesso estremo di casa risolve bloccando in due tempi la palla.

38′ ASCOLI IN VANTAGGIO: A SEGNO PAPA WAIGO! Dopo uno scatto di Soncin servito in profondità, il Cobra mette in mezzo con Donnarumma che non trattiene la palla, la respinta va tra i piedi del senegalese che trafigge per il suo ottavo gol stagionale. Miglior regalo non poteva esserci per il suo 28mo compleanno compiuto ieri.

45′ Finisce il primo tempo. Un buon Ascoli chiude in vantaggio al 45′, grazie ad un gol di Papa Waigo, dopo che i bianconeri avevano fallito diverse occasioni, anche clamorose. Vantaggio meritato, dunque. Bell’esordio per il neo acquisto Manuel Scalise.

SECONDO TEMPO

1′ Cominciata la ripresa. Nessun cambio tra le squadre.

7′ Primo pericolo della ripresa, sempre con Papa Waigo, ma il suo tiro dopo aver seminato diversi avversari finisce fuori.

10′ Qualche minuto dopo,  nel tentativo di scattare su suggerimento di Soncin, il senegalese scivola e cade, facendosi male. Uscito zoppicando, Papa Waigo, applaudito dagli spettatori, torna in campo.

15′ Simoni mette dentro Mastronunzio per Buchel. L’ex Ascoli, ma soprattutto Ancona viene sommerso di fischi e insulti al momento del suo ingresso in campo. Il Gubbio ora passa al 4-2-4.

20′ Ascoli vicinissimo al raddoppio: ancora Scalise supera due uomini sulla fascia, mette in mezzo per Papa Waigo che devia a botta sicura, ma Donnarumma si riscatta dell’errore del primo tempo e si supera deviando in angolo.

23′ Un buon Ascoli va vicino al 2-0: Sbaffo entra in area e dopo diverse finte fa partire un destro a giro che sibila il palo alla sinistra di un Donnarumma battuto.

24′ PAREGGIO DEL GUBBIO: a segno Bazzoffia. Dopo la traversa colpita dagli eugubini, l’esterno rossoblù buca Guarna da dentro l’area gelando il Del Duca.

29′ Silva rischia la terza punta. Entra Beretta per Pasqualini e Ascoli col 4-3-3 con Ciofani terzino sinistro.

34′ L’Ascoli cerca l’assalto finale, ma la squadra non trova lo spunto giusto. Silva allora prova la mossa Falconieri per Andrea Soncin.

40′ Ci prova Ciofani con un bel colpo di testa, ma Donnarumma blocca.

42′ Incredibile occasione buttata al vento dall’Ascoli: su calcio di punizione, Donnarumma manca completamente il pallone, ma a porta vuota Papa Waigo e altri bianconeri non riescono clamorosamente a metterla dentro.

43′ GOL DELL’ASCOLI: HA SEGNATO FALCONIERI! Giubilo al Del Duca’, con il vantaggio firmato dalla punta mancina numero 18. Sbaffo sulla sinistra mette in mezzo e Falconieri di testa ruba il tempo bucando Donnarumma.

44′ Gioia in parte mitigata. Forse per troppa foga Falconieri viene espulso: ammonito per essersi tolta la maglia, prende il secondo giallo per un brutto fallo a centrocampo.

45′ Cinque minuti di recupero. Silva toglie Papa Waigo per inserire  Andelkovic.

45′ + 5′ E’ FINITA: L’ASCOLI BATTE IL GUBBIO 2-1! Decidono le reti di Papa Waigo e Falconieri.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 682 volte, 1 oggi)