Allenamento nazionale di torball

ASCOLI PICENO – Oggi, domenica, terminerà a Roccafluvione il raduno tecnico della nazionale italiana di torball, iniziativa organizzata con la partecipazione dell’unione italiana cechi sezione provinciale di Ascoli Piceno, la Fispic, la provincia di Ascoli Piceno e il Comune di Roccafluvione. La nazionale di torball, sport per non vedenti, si allenerà per la preparazione dei prossimi Europei, che si terranno nel 2013 quasi sicuramente in Italia.

Nell’occasione, il Comune di Roccafluvione ha invitato a partecipare agli allenamenti di torbal tantissimi ragazzi, dall’asilo alle superiori, non solo per illustrare il gioco del torball ma per sensibilizzare questi ragazzi mostrando quanto sia difficile, ma allo stesso tempo divertente, giocare con un pallone senza riuscire a vederlo, ma utilizzando il senso dell’udito per riuscire a capire da dove arriverà la “palla sonora”.

Dopo una breve conferenza stampa, svolta nel palazzo dei Capitani in Piazza del Popolo ad Ascoli Piceno, venerdì 20, il mister della nazionale, Sandro Bensi, ha incontrato per ringraziare e per illustrare l’iniziativa e le regole dello sport ad alcune autorità locali, tra i quali l’assessore allo sport provinciale, Filippo Olivieri, e quello comunale Massimiliano Brugni, il presidente della polisportiva non vedenti Andrea Rossi, il primo cittadino di Roccafluvione, Marcello Formica, e l’assessore allo sport Emiliano Sciamanna, i quali hanno mostrato disponibilità assoluta per quest’iniziativa.

Più che una conferenza stampa, è stato un incontro tra amici, lo stesso CT della nazionale ha invitato il sindaco a provare a sfidare la nazionale, l’indomani mattina al palazzetto di Roccafluvione.

Gli atleti dopo essersi sistemati nell’hotel del paese, messo a disposizione per loro, si sono riuniti tutti per organizzare gli allenamenti e per coordinare lo stage di prova/dimostrazione con i bambini dei comuni limitrofi.

Dopo una prima dimostrazione sabato mattina, la nazionale non è più riuscita ad allenarsi poiché invasi, da centinaia di ragazzi, che accompagnati dalle loro insegnanti, hanno voluto giocare anche loro.

Capite le regole, sono rimasti affascinati da questa fantastica disciplina sportiva per non vedenti, e allora, aiutati dai disponibilissimi e sempre presenti, il delegato regionale FISPIC, Giovanni Palumbieri, la Presidentessa della fondazione Simona Orlini, l’assessore alle politiche sociali e agli atleti di torball, i ragazzi, bendati, divisi in due squadre da 3 si sono susseguiti in delle mini partite che sono andate avanti fino alle 13 e 30.

Durante gli incontri, non è mancata la “sfida” tra l’amministrazione del Comune di Roccafluvione, Sindaco compreso, contro Sandro Di Girolamo, l’assessore alle Politiche sociali, e l’avvocato Giulio Natali, il divertimento ha fatto da padrona assoluta dell’incontro.

Una bella giornata trascorsa tra sensibilizzazione e risate, gli atleti hanno gradito la partecipazione dei ragazzi che si sono resi conto di quanto queste persone siano speciali, simpatici e disponibili.

La nazionale rimarrà nel nostro territorio fin Domenica sera per continuare ad allenarsi e magari scoprire tra i giovani atleti della polisportiva “Picena non vedenti”, un nuovo campione da inserire in Nazionale, come già successo anni fa quando fu convocato Carlo Malloni.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 605 volte, 1 oggi)