ASCOLI PICENO – La protesta sta ormai rientrando e la situazione già domani potrebbe tornare nella normalità. E’ quanto afferma il presidente provinciale della Confcommercio  Giorgio Fiori.

“Sembrerebbe -afferma – che la manifestazione di protesta degli autotrasportatori stia ormai interessando una sparuta minoranza e che dunque lnella gia situazione in provincia di Ascoli Piceno, dovrebbe normalizzarsi così come da previsioni, ornata di venerdì 27 con i rifornimenti che finalmente torneranno regolari in tutti gli esercizi commerciali”.

Per cercare di limitare i disagi, su richeista della stessa Confcommercio Fiori afferma anche “che il Prefetto di Ascoli si è reso disponibile ad autorizzare, in caso di effettiva necessità (se la normalizzazione non dovesse divenire effettiva) deroghe al divieto di circolazione dei mezzi pesanti, per Domenica 29 gennaio. Ovviamente la Prefettura, ha espressamente raccomandato che le singole richieste di deroga, vengano inoltrate in casi di effettiva e circostanziata necessità, come da procedure usuali, e che vengano soprattutto presentate agli uffici prefettizi, nelle prime ore lavorative di oggi (venerdì 27 gennaio). A proposito di divieti alla circolazione dei tir, – aggiunge Fiori – nella nuova bozza del decreto semplificazioni del Governo è previsto che gli stessi mezzi pesanti continueranno a non circolare nei giorni festivi, ma che verrebbe eliminata la norma che prevede il divieto di circolazione nei giorni precedenti e in alcuni casi successivi, a quelli festivi“.

“ Anche se ora resta l’emergenza per il settore pesca e quindi per i commercianti di pesce ed i ristoratori specializzati, siamo parzialmente soddisfatti delle soluzioni individuate per tamponare la protesta dei tir – ha commentato in conclusione Fiori – ma l’amarezza resta poiché un tale assurdo disagio era proprio il peggio che in questo momento, doveva ricadere sulle imprese commerciali, già in profonda crisi economica e dei consumi”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 101 volte, 1 oggi)