ASCOLI PICENO – Come annunciato nell’allerta meteo lanciato nei giorni precedenti un’ondata eccezionale di maltempo con aria gelida e nevicate anche a bassa quota sta interessando tutto il Piceno.

L’amministrazione provinciale ha provveduto immediatamente ad attuare il piano emergenza neve previsto in queste circostanze attivando, da venerdì 3 febbraio, anche la sala integrata della protezione civile in sinergia con la protezione civile regionale e le altre province marchigiane.

Nella giornata di ieri sono entrati in azione tutti i mezzi spazzaneve (oltre 50) nei 44 comprensori in cui è suddivisa la rete viaria provinciale che conta circa 1000 Km di strade di competenza dell’ente. Attualmente, sono impiegati nelle varie turnazioni, circa 70 addetti tra assistenti stradali, cantonieri ed altri operatori a cui si aggiunge il personale delle ditte private in appalto per il servizio sgombraneve. Al momento, nelle zone del territorio oltre i 600 metri, il manto nevoso è mediamente di circa 50 cm; mentre si va dai 4-5 cm lungo la costa fino ai 20-30 nelle aree collinari. Tuttavia, la situazione meteo è in continua evoluzione e permane l’allarme maltempo anche per i prossimi giorni.

Attualmente tutte le strade provinciali risultano percorribili ad eccezione di Forca di Presta che è stata chiusa a scopo precauzionale” evidenziano il Presidente Provincia Piero Celani e l’assessore alla viabilità Pasquale Allevi che stanno costantemente ed attentamente monitorando la situazione con i tecnici e geometri di zona ed in stretto contatto con le varie amministrazioni comunali, le forze dell’ordine e gli altri enti interessanti che aggiornano il quadro delle specifiche contingenze con uno scambio costante e continuo di informazioni e segnalazioni.

La Provincia, che dispone di sufficienti scorte di sale, le impiegherà nei tratti dove è opportuno e necessario. Tuttavia, si ricorda che in caso di temperature molto basse (inferiori ai meno tre, quattro gradi centigradi) lo spargimento di sale può rivelarsi inefficace o non sufficiente ad evitare disagi – sottolineano Celani ed Allevi – rinnoviamo quindi l’appello ai cittadini alla massima cautela nella circolazione ed a mettersi alla guida solo in casi di estrema necessità utilizzando i dispositivi (gomme termiche e catene antineve) obbligatori in base alle ordinanze degli enti preposti e facendo la massima attenzione, soprattutto nelle ore notturne o al mattino presto, quando gli strati di ghiaccio risultano particolarmente pericolosi”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 121 volte, 1 oggi)