ASCOLI PICENO – Neve fino a mercoledì. L’emergenza non si  attenua e i disagi aumentano. Ieri in città sono stati impegnati diversi mezzi spazzaneve e soprattutto sono stati puliti alcuni  marciapiede. Cosa che non era avvenuta nelle giornate di venerdì, la più intensa per quello che riguarda le precipitazioni, e di sabato, quando questi risultavano pressochè ovunque ricorperti di neve.

E ciò aveva fatto ‘fioccare’  polemiche da parte di alcuni cittadini, che hanno lamentato soprattutto il carente spargimento di sale nei tratti pedonali.

Diverse vie secondarie della città, quelle meno trafficate dalle automobili, sono ancora oggi delle lastre di ghiaccio.

Le critiche verso l’amministrazione e verso chi doveva gestire l’emergenza non sono arrivate soltanto dai semplici cittadini. “Dopo due giorni di intense nevicate – spiega il responsabile dell’associazione di volontariato del 118 Misericordia Ignazio Buonopane – solo sabato intorno alle 11 si è visto qualche mezzo e solo per pulire piazza Arringo, piazza viola (i parcheggi devono lavorare) e parte limitata di alcune strade importanti del centro. Non un grammo di sale sui marciapiedi ed il 90% delle vie sono completamente ghiacciate ed innevate (leggi tutto)”.

Intanto il sindaco Guido Castelli, così come il collega romano del Pdl Gianni Alemanno, si è attivato pulendo il marciapiede vicino alla propria abitazione e ha invitato i cittadini a fare altrettanto. “Le polemiche in casi di emergenza come questi sono normali e le capisco  – spiega – Però invito tutti quanti a collaborare e dare una mano per quanto nelle loro possibilità”.

Nel centrosinistra però c’è chi vede le foto come un modo per nascondere l’ inefficenza amministrativa.  “Le foto del sindaco di Ascoli Piceno Guido Castelli e quella di Alemanno a Roma, – dice Francesco Ameli dei Giovani Democratici – hanno lo stesso scopo: distrarre i cittadini dai problemi dovuti alla mancanza di pianificazione, quasi a voler nascondere un sincero “arrangiatevi” nell’andare in giro con marciapiedi non puliti, nel girare su strade che sono piste da sci (e dovrebbe far riflettere se c’era chi sciava davero sulle strade), arrangiatevi andando a piedi magari con una pala in mano. E’ da almeno una settimana che tutti noi sapevamo dell’evento nevoso anche ad Ascoli Piceno, ma nella nostra città c’ stato un vero fallimento amministrativo”.

Alcuni gruppi Scout di Ascoli hanno provveduto a pulire diverse strade, lo stesso hanno fatto i giovani dell’associazione Casapound e gli atleti della Rugby Ascoli. Mentre il consigliere comunale Marco Cappelli (Lista Castelli sindaco) accusa di “sciacallaggio” i rappresentanti ascolani della sinistra e difende l’operato dell’amministrazione. “Tutti pronti ad aspettare il problema, ad augurarsi il problema, – dice – per poi fiondarsi nei soliti ingiustificabili ed infondati attacchi alle istituzioni cittadine.  E’ impossibile arrivare subito ovunque, ma il personale preposto ha svolto comunque un lavoro encomiabile cercando di limitare al minimo i disagi (leggi tutto)”.

 

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.114 volte, 1 oggi)