PER LEGGERE LA DIRETTA NO STOP “UNO” DA VENERDì 3 A LUNEDì 5, CLICCA QUI CON 227 FOTO

PER LEGGERE LA DIRETTA NO STOP “DUE” DA MARTEDì 6 A GIOVEDì 8 CLICCA QUI

seconda fotogallery neve 9/11 febbraio, clicca qui

***per segnalare disagi di ogni tipo, commenta questo articolo o scrivi a info@rivieraoggi.it – per inviare le foto: info@rivieraoggi.it oggetto: neve – per vedere i nostri videoclicca qui – Per vedere la seconda galleria di foto: clicca qui, per la terza fotogallery clicca qui, per la quarta fotogallery clicca qui***

ORE 16:15, LA REGIONE CHIEDE LA SOSPENSIONE DEI PAGAMENTI FISCALI E PREVIDENZIALI Questo il testo della lettera inviata da Spacca a Mario Monti: “Le eccezionali nevicate di questi giorni e la straordinaria ondata di maltempo, tuttora in corso, hanno causato nelle Marche gravissime conseguenze anche all’esercizio e alla gestione delle attività economiche. Le Associazioni imprenditoriali segnalano serie difficoltà anche nello svolgimento operativo dell’attività quotidiana delle imprese e avanzano la richiesta di proroga dei termini fiscali e previdenziali per la presentazione delle dichiarazioni e dei versamenti previsti, a partire dal 16 febbraio p.v., in quanto sono inevitabili i ritardi sia nella elaborazione dei dati che nelle relative comunicazioni, senza considerare i danni economici subiti. Condividendo tali esigenze molto sentite dal sistema delle imprese, soprattutto di piccola dimensione, Le chiedo il Suo autorevole e urgente intervento per definire un provvedimento di sospensione di alcuni mesi delle comunicazioni e dei relativi pagamenti presso l’Agenzia delle Entrate, l’Inps e l’Inail a partire da quelli previsti dal prossimo 16 febbraio, con l’annullamento dell’applicazione delle sanzioni per l’eventuale ritardo negli adempimenti”.

ORE 16 MONSAMPOLO A SCUOLA Visto il graduale miglioramento della situazione e il lento ritorno alla normalità, è prevista la riapertura delle scuole di ogni ordine e grado del Comune di Monsampolo del Tronto con la conseguente ripresa delle attività didattiche a partire da domani martedì 14 febbraio.Con le scuole, ripartirà anche il servizio scuolabus che però, per ragioni di sicurezza, per i prossimi due/tre giorni verrà garantito con alcune limitazioni soprattutto per le zone di campagna. Per qualsiasi informazione relativa al servizio scuolabus, è possibile rivolgersi alle Assistenti oppure al 348.3955330.

ORE 14:30 NEVE RECORD DA 112 ANNI Lo scrive la Regione Marche: leggi qui

ORE 14:10 CUPRA Sì SCUOLA Martedì 14 febbraio le scuole di Cupra Marittima riaprono. Riprenderanno le lezioni per le classi di ogni ordine e grado, dall’asilo alle superiori. Purtroppo non sarà possibile garantire per la scuola dell’obbligo il servizio scuolabus per le seguenti vie: contrada San Michele, Contrada Sant’ Andrea (ovvero zona “Castelletta”), contrada San Silvestro o quelle pericolosamente coperte da lastre di ghiaccio.

ORE 14 ACQUAVIVA NO SCHOOL Anche martedì e mercoledì niente scuola nella città dellaFortezza: lo ha deciso il Comune.

ORE 14 COMUNICATO REGIONE MARCHE La Giunta regionale questa mattina ha fatto il punto della situazione e adottato ulteriori nuovi provvedimenti per affrontare con la massima efficienza l’emergenza neve che ha investito tutto il territorio marchigiano. E’ stato anzitutto deliberato di attivare i servizi attività produttive, agricoltura e beni culturali per avviare una prima stima dei danni provocati dall’eccezionale ondata di maltempo. “Ora che le previsioni ci dicono che le condizioni meteo sono in via di miglioramento – spiega il presidente della Regione, Gian Mario Spacca – dobbiamo gestire la fase successiva all’emergenza a partire dalla valutazione dei danni. Il governo nazionale, nella riunione della scorsa settimana con le Regioni, ha assicurato il suo intervento finanziario senza la dichiarazione dello stato di emergenza”. Si è deciso di estendere anche agli iscritti alle liste di disoccupazione i voucher per reperire volontari a sostegno dei Comuni in difficoltà visto che la priorità data ai cassaintegrati non ha dato risultati sufficienti. Sulla scorta dell’esperienza vissuta in questi giorni è stato poi dato incarico al Dipartimento Sicurezza e Protezione Civile della Regione, di potenziare i presidi della dorsale appenninica da Ascoli fino ad Urbino per una organizzazione in grado di rispondere in modo sempre più tempestivo alle emergenze (neve, incendi boschivi, ecc.). Sempre al Dipartimento sicurezza spetterà il compito di redigere la mappa dei luoghi sensibili che, in caso di emergenza, ricadranno immediatamente e direttamente sotto il coordinamento e controllo della Protezione civile regionale, in collaborazione con i soggetti deputati.

ORE 13 CIMITERI ANCORA CHIUSI AD ASCOLI “E’ stata prorogata la chiusura dei cimiteri comunali sino al 13 febbraio 2012 compreso, salvo il ripristino anticipato delle necessarie condizioni di sicurezza. Verranno, comunque, garantite le operazioni cimiteriali (inumazioni, tumulazioni, cremazioni ecc.) nonché il deposito di salme all’interno della camera mortuaria” (il Comune di Ascoli Piceno)

ORE 12:20  IMPIANTI SPORTIVI RIAPERTI AD ASCOLI. Lo comunica su Facebook l’assessore comunale allo Sport Massimiliano Brugni

ORE 12 DISAGI NEL COMUNE DI SAN BENEDETTO Scrive Ania a Riviera Oggi: “Da sabato sera le vie di accesso al centro storico sono completamente ghiacciate. Nessuno spargisale è passato.Tutte le strade di accesso alla scuola Marchegiani sono lastricate di ghiaccio. Il piazzale della scuola è in condizioni penose. Domenica ho fatto 4 telefonate al numero di emergenza del Comune. Nessuno ha saputo dare una risposta. Alle ore 19,30 ho chiamato la sede della Protezione Civile. Mi hanno risposto che l’avrebbero fatto presente. Stamane di nuovo altra telefonata al numero di emergenza. Maleducata e scortese la persona che risponde al telefono. Ho chiamato la Picenambiente che mi rimanda all’ufficio lavori pubblici. L’ufficio risponde ma non sa dare notizie, mi passano la telefonata all’Urp. Mi chiedo se è possibile una cosa del genere!”.

LUNEDI’

ORE 21 TORNA L’ENERGIA ELETTRICA A CONTROGUERRA Dopo 48 ore di black out una buona notizia, a Controguerra torna la corrente elettrica, anche se altre zone del Teramano sono ancora prive di energia elettrica. Operatori dell’Enel continuano a lavorare.

ORE 20 PREVISIONI AEREONAUTICA MILITARE Fino a lunedì notte variabile o nuvoloso ad Ascoli con temperature tra 0 e -4° C (percepita fino a -9°), neve probabile nella notte tra lunedì e martedì, dopo di che martedì un poco di sole e temperature che supereranno finalmente lo zero per arrivare a tre gradi. A San Benedetto temperature leggermente più alte ma che torneranno positive (1°) solo martedì a pranzo, tuttavia temperature percepite da “tregenda” con -13° C nella notte tra lunedì e martedì. Quindi attenzione al ghiaccio.  Consigliato non spostarsi se non per necessità specie nelle ore notturne.

ORE 17 MUORE UNA ANZIANA A PORTO D’ASCOLI Elisa Fabi, 83 anni, clicca qui

ORE 16:15, COMUNICATO REGIONE MARCHE È atteso un miglioramento meteo da oggi pomeriggio (domenica 12), con residue precipitazioni nevose nel centro nord delle Marche e una parte del maceratese. La situazione dovrebbe alleggerirsi soprattutto nell’ascolano e nel fermano. Un miglioramento più marcato si prefigura da domani pomeriggio (lunedì 13). Il punto è stato fatto nel corso della riunione mattutina del Centro operativo regionale (Cor), in video conferenza con le Sale operative integrate (Soi) provinciali e successivamente con la Sala operativa “Italia” della presidenza del Consiglio dei ministri. La situazione permane critica specie nel pesarese, dove vengono segnalati altri crolli di strutture zootecniche, con animali sepolti e problematiche igienico sanitarie da affrontare. Si registrano anche frazioni nuovamente isolate in diversi comuni. L’Enel ha avuto parecchi distacchi di utenze di bassa tensione (particolarmente colpita la zona di Ancona) a seguito della caduta di numerose piante sovraccariche di neve. Le linee di alta tensione al momento non segnalano problemi che registra, invece, la viabilità. Criticità si hanno lungo diverse arterie stradali delle province di Pesaro e Urbino, Ancona e Macerata.
ORE 16:10, APERTURA SCUOLE SAN BENEDETTO E MONTEPRANDONE, QUALCHE POLEMICA Caro direttore le volevo segnalare che sulla strada che và da Monsampolo per Acquaviva poi Monteprandone c’è uno strato di ghiaccio di almeno 7-8 centimetri. Si è vero che la percorribilità è garantita, ma con un mezzo leggero. Con un pullman è impensabile fare servizio per portare a scuola 60 ragazzi specie al mattino alle 6 e 45. Anche se muniti di catene. Ci vorrebbe un mezzo cingolato. Quando si pensa alla riapertura delle scuole si dovrebbe tener presente anche questo. La ringrazio per il lavoro svolto e che state svolgendo insieme a tutta la redazione.

ORE 16, MONSAMPOLO, NIENTE SCUOLA LUNEDì “A causa del perdurare delle criticità dovute alla neve e al ghiaccio e vista l’ulteriore allerta della Prefettura di Ascoli Piceno (n. 1719/12 del 11.02.2012) per avverse condizioni meteo fino alle ore 12 di domani, le scuole di ogni ordine e grado del Comune di Monsampolo del Tronto resteranno chiuse anche nella giornata di lunedì 13 febbraio”.

ORE 15:40 MONTEPRANDONE A SCUOLA Il sindaco Stefano Stracci, visto l’attenuarsi del maltempo che ha interessato le nostre zone e per non pregiudicare ulteriormente il regolare svolgimento dell’attività didattica, ha disposto la riapertura di tutte le scuole di ogni ordine e grado, compreso l’asilo nido, a partire da lunedì 13 febbraio 2012. Si comunica che anche il servizio di trasporto scolastico avrà regolarmente luogo.

ORE 15:20 PREVISIONI Densi nuvoloni neri nel cielo del Piceno: secondo ilmeteo.it c’è da attendersi una nuova nevicata attorno alle 16 ma poi l’emergenza precipitazioni dovrebbe cessare. Certo sarà un problema, specie nelle zone interne ma non solo, gestire la neve che ghiaccerà senza sciogliersi almeno fino al prossimo fine settimana.

ORE 14:50 ASCOLI NEVE DA RECORD Castelli: “Solo oggi abbiamo prelevato e stoccato nel piazzale dello stadio ed in altri luoghi qualcosa come 4.500 tonnellate di neve. Stiamo affrontando per primi quella che sarà la vera emergenza della settimana entrante: gli ingombri di neve e i conseguenti, gravi disagi che ne derivano (intasamento tombini, sporcizia, recrudescenza del ghiaccio ecc.). I quantitativi di neve caduti ad Ascoli in questi giorni non hanno eguali negli ultimi trentacinque anni”.

ORE 14:30, ASCOLI, GARA DI VOLONTARIATO Non si contano ormai singoli cittadini, associazioni e formazioni giovanili di partito che si stanno muovendo per “spalare” la neve sia in centro che in periferia. Giovane Italia si raduna alle ore 14 in Piazza Arringo, i Giovani Democratici invece si incontrano alle ore 15 nella parrocchia di San Simone e Giuda di Monticelli.

ORE 14:20 CUPRA, SCUOLE CHIUSE A Cupra invece decisione diversa rispetto a quella di San Benedetto, le scuole resteranno chiuse lunedì. Così motiva l’amministrazione comunale: “Nonostante il lavoro che anche oggi, domenica 12 febbraio, gli operai del Comune, i vigili urbani di Cupra, con mezzi spalaneve e distribuzione sale, i mezzi della provincia lungo la strada provinciale Cuprense e la Protezione Civile, stanno svolgendo, cercando di liberare le strade principali e non,  ma visto che la neve riprende a cadere e le temperature previste fino a domani rimarranno rigide sotto lo zero, che il territorio cuprense in collina è ampio e che molti cittadini e i servizi scuolabus avranno difficoltà (o impossibilità e estremo pericolo) a muoversi da/e verso la costa e l’adriatica SS 16 (verso l’interno) il sindaco Domenico D’Annibali ha deliberato la chiusura della scuola per domani lunedì 13 febbraio”.

ORE 13.35 SAN BENEDETTO: A SCUOLA GIA’ DOMANI. Gaspari informa la cittadinanza su Facebook: “Alla luce delle previsioni meteorologiche per la gioia dei genitori e il dolore degli alunni domani lunedì 13 si torna a scuola. Stamattina abbiamo provveduto a verificare che le scuole stessero in ottime condizioni”.

ORE 13.30 AD ASCOLI A SCUOLA DA MARTEDI’. Lo dice il sindaco Castelli su Facebook: “Le scuole ad Ascoli riapriranno martedi. La decisione è stata presa in relazione alle difficoltà dei trasporti dalle frazioni e dal circondario provinciale nonchè dall’esigenza di verificare la sicurezza degli accessi in riferimento ai carichi nevosi presenti sui tetti. Si precisa che, proprio in ragione delle motivazioni di cui sopra, gli edifici scolastici dovranno restare chiusi. Analoga decisione è stata adottata dai Sindaci delle altre Città capoluogo delle Marche nonchè da quelli di Castel di Lama e Folignano”.

ORE 13 E A SCUOLA? Sui social network le pagine dei sindaci di Ascoli e San Benedetto e Monteprandone sono tempestate di domande riguardo la ripresa delle scuole nella giornata di domani. Castelli a breve dovrebbe emettere comunicato stampa ma sembra difficile che ad Ascoli si possa tornare a scuola così come in tutti i comuni collinari e dell’alta Valle del Tronto. Più complessa la situazione sulla costa dove le strade sono percorribili ma stando alle previsioni la neve non si scioglierà e anzi potrebbe accogliere altre precipitazioni.

ORE 12 ANCORA NEVE SULLA COSTA Neve fine ma che cade violenta a causa del forte vento. Le strade a San Benedetto sono tutte percorribili anche se occorre fare prudenza a causa degli ammassi di neve e ghiaccio sui tratti non percorribili. Sconsigliatissimi i marciapiedi.

ORE 12 CONTROGUERRA, 36 ORE DI BLACK OUT Complicatissima la situazione in molte zone della Val Vibrata, dove, a macchia di leopardo, ma diverse contrade sono prive di corrente elettrica dalla notte di venerdì. Ripristinata stamane in alcuni quartieri di Colonnella, ma ad esempio in zone di Controguerra non vi è corrente elettrica dalle ore 22 di venerdì, quindi ormai da 36 ore.

ORE 10:50 ASCOLI Il sindaco è in riunione alla Protezione Civile: “Una gelata micidiale alle 6 di questa mattina ha ghiacciato strade e marciapiedi della Città. Raccomandiamo ai cittadini, ove possibile, di rimanere a casa. Il rischio cadute è altissimo”. Alle ore 12 il sindaco comunicherà se domani si tornerà a scuola.

ORE 9:30 PREVISIONI METEO AEREONAUTICA MILITARE ASCOLI PICENO Ad Ascoli costantemente coperto con rischio ridotto di nevicate ma temperatura costantemente sottozero o al massimo a zero fino a martedì prossimo, temperatura minima percepita -8° C

ORE 9:30 PREVISIONI METEO AEREONAUTICA MILITARE SAN BENEDETTO Fino a mercoledì prossimo temperatura massima 1° C, minima a -3° C. Neve ancora nella serata di oggi e in maniera sporadica nei giorni successivi. Fa impressione la temperatura percepita, che nelle minime, ad esempio tra domenica e lunedì, raggiungerà i -12° C.

ORE 9 OFFIDA IN EMERGENZA Davvero dura a questo punto la situazione nell’entroterra piceno, colpito da 10 giorni da nevicate storiche che hanno cumulato un metro di neve. Scrive Lucciarini: “situazione critica: vento e gelata notturni hanno chiuso le strade. Dalle 4 tutti i mezzi in azione. Rimanere a casa se possibile”. Il sindaco spera di aprire le strade entro le 12.

ORE 9 NOTTE DI VENTO E NEVE Forse la notte più fredda, condizionata da un vento fortissimo che continua a soffiate guidando sporadiche folate nevose. Si consiglia di non uscire se non per estrema necessità.

DOMENICA

ORE 22:10 TREGUA SULLA COSTA Da qualche minuto la neve non cade più su San Benedetto o comunque non cade con la forza precedente, comunque totalmente imbiancata la città delle palme e il resto della costa.

ORE 22 ABRUZZO BLACK OUT DA 24 ORE Sono praticamente 24 ore che alcune zone dell’Abruzzo, a Colonnella e Controguerra, sono senza corrente elettrica. Situazione davvero molto difficile.

ORE 21:30 CONTINUA… Ormai dove ieri abbiamo scritto 50 centimetri di neve, in molte zone ci si sta avviando ad un metro, già nell’immediato entroterra, mentre in posti come Ripatransone o la zona montana ovviamente si parla di altre cifre, se si pensa che ieri in alcune zone di Arquata ci avevano segnalato già un metro e mezzo…

ORE 21:10 OFFIDA SITUAZIONE CRITICA Ovviamente la forte nevicata sta mettendo in crisi le zone collinari già duramente colpite: “La situazione è tornata critica. Si consiglia di rimanere a casa; spostarsi con auto attrezzate solo se strettamente necessario”

ORE 20:45 TESTIMONIANZE DA RIPATRANSONE Da parte di uno dei volontari dei Giovani Democratici che, insieme ad altre associazioni e altri ragazzi, si sono recati a Ripatransone dove la situazione è molto compromessa, con oltre un metro di neve e quella che in questo momento si sta aggiungendo: “Con le mani ancora tremolanti per lo sforzo fatto, ma contento. Una giornata passata ad aiutare i cittadini di Ripatransone insieme con la Protezione Civile ed altri volontari. I Giovani Democratici hanno risposto all’appello del sindaco Paolo D’Erasmo. Purtroppo la neve è davvero tanta, troppa. La situazione è di emergenza visto che i tanti anziani che sono nel centro hanno davanti a loro un metro di neve. Oggi creando un piccolo sentiero per far muovere i cittadini, davanti ad una casa con il portone chiuso bloccato dalla neve, abbiamo incontrato una signora sola che addirittura non aveva praticamente mai aperto la porta di casa perché impossibilitata nel muoversi. Non ci siamo fatti nessuna foto celebrativa in posa, perché l’emergenza è vera e non c’è tempo per distrarsi”

ORE 20 ASCOLI E LE SCUOLE in moltissimi chiedono a Castelli se lunedì si andrà nuovamente a scuola, il sindaco risponde: “Sarà assunta domani, domenica 12 febbraio, alle 12 circa. Stiamo lavorando alacremente per rendere possibile la riapertuna e già da oggi pomeriggio dipendenti e volontari ha operato in questo senso. Abbiamo chiesto ai Dirigenti Scolastici di consentirci l’accesso nelle pertinenze di ciascun plesso scolastico proprio per intervenire nel modo migliore. Ciò nonostante saremo in grado di valutare la situazione solo alla luce delle ulteriori evoluzioni meteo di questa notte e di domani mattina”

ORE 18:44 MOZZANO DI ASCOLI Almeno 10 centimetri di neve nella frazione interna del capoluogo, dove nevica dalle 16.

ORE 18:30 STRADE IMBIANCATE A SAN BENEDETTO Un paio di centimetri di neve sulle strade di San Benedetto e continua a nevicare molto forte anche se la neve è leggermente acquosa. Rischio formazione di ghiaccio nel caso di scioglimento.

ORE 18 ECCO LA NEVE Riprende a nevicare con forza sulla costa! Ad Ascoli continua ad attaccare.

ORE 17 Oramai da qualche ora il sole del mattino è scomparso e si rischia la ripresa della neve da un momento all’altro.

ORE 16:30  OFFIDA EMERGENZA NEVE/AVVISO CALDAIE Se avete segnalazioni di anziani o persone sole o famiglie particolarmente in difficoltà, che hanno problemi con la caldaia di casa chiamate i seguenti numeri di telefono: 3393898160 – 3386276837 – 334640023. Il Comune provvederà a mandare un tecnico gratuitamente per verificare e risolvere il guasto.

ORE 15:50 ASSESSORI E SINDACI SPALATORI Ad Ascoli i ragazzi dell’Amatori Rugby stanno nuovamente aiutando a spalare le vie del centro storico. Insieme a loro tanti cittadini e pure i politici, tra cui il sindaco Castelli, Peppe Falciani e Massimiliano Brugni.

ORE 15:35 PREVISIONI LUNEDì 13 FEBBRAIO PROTEZIONE CIVILE MARCHE (minima ore 5, massima ore 14) Ascoli Mozzano -1, 3, San Benedetto 1, 3, Montemonaco -6 -3, Ancona 2, 5, Macerata -2, 0, Pesaro, 1, 3, Urbino -3, -1, Porto Sant’Elpidio 1, 2, Jesi -1, 2, Senigallia 0, 3, Fabriano -3, 0, Camerino -5, -2.

ORE 15:35 TEMPERATURE PREVISIONI DOMENICA 12 FEBBRAIO PROTEZIONE CIVILE MARCHE (minima ore 5, massima ore 14) Ascoli Mozzano 0, 3, San Benedetto 2, 2, Montemonaco -5 -3, Ancona 2, 3, Macerata -1, 0, Pesaro, 1, 2, Urbino -2, -2, Porto Sant’Elpidio 2, 2, Jesi 0, 2, Senigallia 1, 2, Fabriano -2, , Camerino -3, -2.

ORE 15:40 PREVISIONI PROTEZIONE CIVILE MARCHE MARTEDì 12 FEBBRAIO Cielo: nuvoloso con attenuazione della nuvolosità nella seconda parte della giornata Precipitazioni: assenti Temperature: senza variazioni di rilievo Venti: deboli settentrionali Mare: mosso
Fenomeni Particolari: nessuno

ORE 15:35 PREVISIONI PROTEZIONE CIVILE MARCHE LUNEDI’ 12 FEBBRAIO Cielo: molto nuvoloso con possibili locali schiarite dal pomeriggio Precipitazioni: deboli nevicate in mattinata più probabili nei settori centro-settentrionali Temperature: senza variazioni di rilievo Venti: deboli settentrionali Mare: molto mosso Fenomeni Particolari: nessuno

ORE 15:30 PREVISIONI PROTEZIONE CIVILE MARCHE DOMENICA 11 FEBBRAIO Cielo: molto nuvoloso con probabile attenuazione della nuvolosità nei settori meridionali durante le ore centrali Precipitazioni: diffuse nevicate con quantitativi più abbondanti sulle zone interne e settentrionali della regione Temperature: in lieve aumento nei massimi Venti: settentrionali deboli nelle zone interne e moderati lungo la fascia costiera Mare: molto mosso Fenomeni Particolari: nessuno

ORE 15 ANCARANO NIENTE SCUOLE Lo ha deciso il sindaco Panichi, niente scuola lunedì e martedì.

ORE 14:40 COLONNELLA ANCORA AL FREDDO Non abbiamo aggiornamenti dal comune abruzzese dove ci sono sicuramente molte abitazioni senza corrente elettrica dalle ore 22 di ieri sera. 

ORE 14:30 RIPATRANSONE, PIU’ DI UN METRO DI NEVE E TANTI VOLONTARI  Comunicato del Comune: “Ancora emergenza neve a Ripatransone. Dopo l’abbondante nevicata della serata di ieri e della notte, da questa mattina tutti i mezzi disponibili sono all’opera per liberare tutte le strade comunali dai cumuli di neve. Un compito arduo, perché la neve è tanta e le ruspe procedono molto lentamente nella loro opera. Particolarmente difficoltoso il lavoro nelle vie e rue del centro storico, dove decine di volontari spalatori, giunti anche da San Benedetto del Tronto, Ascoli Piceno, Alba Adriatica riescono solamente a scavare delle piccole trincee, tanta è la neve accumulatasi dopo otto giorni di bufere. Siamo ben oltre il metro di neve! Questa mattina sono arrivati a Ripatransone, per un sopralluogo alla rete idrica e ai serbatoi, il presidente della Ciip, Pino Alati, il direttore generale, Dino Capocasa, il geometra Tonino Serena. Tra gli oltre cinquanta Comuni soci del consorzio, infatti, quello di Ripatransone in questa emergenza neve ha rappresentato la situazione più difficile, con diverse rotture di condutture e un abbassamento della quantità d’acqua nel serbatoio comunale. Tre squadre della Ciip, guidate da una ruspa del Comune, stanno lavorando alacremente da molte ore al fine di rispristinare l’erogazione dell’acqua in tutto il territorio”

ORE 14:30 ALTRI VOLONTARI DA SAN BENEDETTO VERSO LE COLLINE Scrive l’associazione giovanile Robin Hood: “Mentre alcuni ragazzi dell’associazione sono da questa mattina a spalare a Ripatransone, dove la situazione è veramente drammatica, il sindaco ci comunica che c’è bisogno di aiuto anche ad Acquaviva. Per tutti i ragazzi (e non) interessati a dare una mano l’appuntamento è alle 3 dietro al Palazzetto dello Sport, all’ingresso degli uffici della Protezione Civile”.

ORE 14:20, REGIONE MARCHE PARLA SPACCA “La situazione è particolarmente critica nell’area del Montefeltro. Stiamo intervenendo attraverso la solidarietà con le altre regioni e richiamando anche la responsabilità del dipartimento nazionale della protezione civile per avere ulteriori mezzi. Stiamo cercando di tenere accessibili le utenze più sensibili, in modo particolare gli ospedali, attraverso la mobilità essenziale. Il sistema regionale della protezione civile ha funzionato bene e la situazione viene gestita al meglio”, nonostante la stanchezza degli uomini (in campo da oltre una settimana) e l’usura dei mezzi. Spacca ha rivolto alle istituzioni locali e al volontariato “un apprezzamento per la determinazione e la generosità con cui viene gestita l’emergenza. Spacca ha ringraziato il capo dipartimento Franco Gabrielli: “Apprezziamo lo sforzo e l’attenzione che la Protezione civile nazionale riserva alle Marche in questa emergenza. Occorre mantenere unito e integrato tutto il sistema, per dare risposte forti alle comunità in difficoltà”. Sul fronte meteo sono da registrare nevicate diffuse su tutto il territorio regionale. Nel Montefeltro, in particolare, sono segnalati 40-50 centimetri nella città di Pesaro e Macerata, un paio di metri nell’Urbinate, cumuli fino a 3-4 metri in alcune località in provincia di Pesaro e Urbino e nell’area attorno Cingoli. Anche la città di Fermo ha registrato una nevicata eccezionale. Le previsioni indicano altri cumuli di almeno 20 centimetri nel pomeriggio odierno su tutte le Marche, elevabili ai 30 centimetri nella prima parte della giornata di domenica 12 (più intensi all’interno, rispetto alla fascia costiera), a cui seguirà un miglioramento. Stabili le temperature minime e massime, Da lunedì 13 si avrà un lieve miglioramento termico che potrà determinare gelate consistenti nelle zone interne, a partire da martedì 14.

L’aeroporto di Falconara è stato riaperto questa mattina e risulta completamente operativo. L’Enel segnala una “situazione appesantita, a seguito delle abbondanti nevicate notturne” in tutta la Regione. La città di Pesaro registra un “guasto importante”. Sono giunti rinforzi aziendali dall’Emilia Romagna e altri gruppi elettrogeni. Attualmente sono 40 quelli in attività, uno impiegato nella cabina di Monteprandone che segnala un distacco rilevante. L’Anas registra “una rete viaria in sofferenza” ma percorribile, con situazioni di interdizione al traffico pesante, transito leggero solo per i residenti (a Colfiorito) e la chiusura del valico di Bocca Trabaria. Problemi anche sulla 685 delle Tre Valli Umbre, al confine con l’Umbria. Le Ferrovie comunicano una circolazione garantita anche se “con forti ritardi”, in quanto sconta quelli cumulati nelle altre regioni innevate. Sono state attrezzate squadre con kit di assistenza (generi di primo conforto e coperte) per i viaggiatori in difficoltà. La Polstrada segnala transito regolare in direzione sud, mentre i Vigili del Fuoco hanno effettuato 291 interventi nella nottata. Altri 266 sono ancora da evadere. Complessivamente sono 125 i mezzi del Corpo in azione (anche provenienti da altre regioni) e 546 le unità impegnate (59 da diverse regioni). Le maggiori richieste di intervento riguardano il soccorso alle persone bloccate, l’abbattimenti di alberi pericolanti, la bonifica di tetti e cornicioni, la messa in sicurezza delle strutture crollate per le abbondanti nevicate. Il Cor invita la popolazione, specie quella anziana, a non compiere interventi che possono compromettere la sicurezza personale, vista l’attuale situazione meteo: vengono segnalati diversi incidenti domestici, evitabili con maggiore accortezza, che appesantiscono il sistema di soccorso con richieste che distolgono personale e mezzi dall’emergenza in corso.

ORE 12 “ALLERTA CESSATA” Lo scrive il meteorologo Massimiliano Fazzini sul suo profilo Facebook in riferimento alla Riviera delle Palme. E ieri sera prevedeva i black out: “La neve è bagnata sin sui 300 metri di quota, ora il problema diventa doppio: alle fratture delle essenze arboree e ai fili della media ed alta tensione.. perché se cadono quelli si rimane senza luce e a lungo”.

ORE 11:10 PREVISIONI ABRUZZO Anche in Abruzzo le previsioni segnalano un progressivo annuvolamento a partire dalle 12 con nevicate nel pomeriggio e in serata, anche se non forti come quelle di venerdì.

ORE 11 NIENTE LUCE A COLONNELLA Ancora niente energia elettrica. La situazione si fa complicata a causa del freddo.

ORE 10:50 TIR VERSO SUD RIPARTONO I mezzi pesanti che si erano appoggiati in queste ore al PalaSpeca di San Benedetto sono stati lasciati ripartire verso l’A14, ma solo in direzione sud, mentre resta interdetto il traffico verso nord.

ORE 10:10 COLONNELLA AL FREDDO Almeno una intera zona di Colonnella paese soffre per mancanza di elettricità dalle 22 di ieri sera. Ancora nulla si è risolto. I residenti hanno contattato le autorità ma ovviamente vi sono difficoltà anche perché a Colonnella di neve ne è caduta tantissima.

ORE 10 BLACK OUT Come scrivevamo ieri molti black out nella serata di ieri, un po’ a macchia di leopardo e in molti casi rientrati rapidamente. Non sempre però. Ad esempio a Pagliare di Spinetoli la corrente è andata via alle 19 per poi tornare probabilmente a notte fonda.

ORE 9:45 PREVISIONI ASCOLI AERONAUTICA MILITARE Cielo nuvoloso e neve a partire dal pomeriggio e quindi nuovamente nel pomeriggio di domenica. Successivamente fenomeni sporadici di precipitazioni nevose nelle giornate di lunedì e martedì. Temperatura massima in questi giorni 1° C, minima -3°, percepita fino a -7°.

ORE 9:40 PREVISIONI SAN BENEDETTO AERONAUTICA MILITARE Alle ore 12 costa meridionale delle Marche serena o poco nuvoloso, mentre nuvoloso nell’entroterra Piceno e nel centro Marche, con neve invece su tutto il settore settentrionale. Sulla costa picena possibilità di nevicate nel pomeriggio e poi nel pomeriggio di domenica. Situazione poi in lieve miglioramento sul fronte delle precipitazioni ma non su quello delle temperature: stanotte la minima è stata di -2 ma soprattutto la percepita sarà molto più bassa secondo Am, fino ad un -12° C nella nottata di martedì in caso di tempo sereno.

ORE 9:30 ASCOLI Il sindaco Guido Castelli nella notte: “Alle 9:30 collegamento in videoconferenza con la Protezione Civile Regionale per fare il punto. La notte ad Ascoli é filata abbastanza liscia e non abbiamo avuto notizia di inconvenienti particolari. La neve è moltissima ma non ci intimidisce. Abbiamo iniziato sui quartieri”

ORE 9:25 OFFIDA Il sindaco Valerio Lucciarini nella notte: “Questa la pianificazione degli interventi nelle prossime ore: alle 3:30 inizieremo con liberare le strade con interventi mirati per consentire il transito alla mobilità sanitaria necessaria ad alcuni concittadini che devono essere trasportati ai nosocomi comprensoriali per cure programmate, poi continueremo con l’aprire tutti gli accessi delle comunali sulle strade provinciali chiusi dagli spazzaneve che lavorano per la provincia; alle prime ore dell’alba massimo sforzo nel capoluogo per non consentire il blocco dei servizi cittadini; successivamente continueremo nell’intervenire nell’area vasta riaprendo tutte le strade comunali delle frazioni. Vi prego di non utilizzare l’auto se non strettamente necessario e, comunque, muoversi solo muniti di catene: solo con le gomme termiche non è oramai più sufficiente. Comunque se potete rimanete a casa. Continueremo con il monitoraggio di tutte le criticità attraverso il gruppo comunale di Protezione Civile per ció che concerne gli aiuti alle famiglie in difficoltà. I numeri da contattare per qualunque evenienza e/o segnalazione sono sul sito del comune di Offidawww.comune.offida.ap.it. Siamo di fronte ad una emergenza straordinaria e riusciremo a superarla solo come siamo abituati a fare noi offidani con unità, solidarietà e collaborazione ad oltranza. Noi non molliamo”.

ORE 9:25 ANCARANO il sindaco Angelo Panichi nella notte: In questo momento la viabilità sulla provinciale Ancarano-Castel di lama è decisamente precaria, si viaggia a carreggiate molto ridotte e con obbligo di catene e gomme da neve. Si sconsiglia di percorrerla se non adeguatamente attrezzati e solo per motivi strettamente necessari. Analoga situazione si registra ad Ancarano e sulle strade che vanno in direzione Sant’Omero e Sant’Egidio”.

ORE 9:15 “SITUAZIONE DRAMMATICA” lo  scrive il sindaco Gaspari: “Considerando la situazione di San Benedetto, questa sera dopo aver impostato assieme al gruppo che si riunisce in sala operativa della Protezione Civile il lavoro per questa notte e per la mattinata di domani, ho sentito al telefono alcuni colleghi sindaci dell’interno, davvero in alcuni comuni la situazione è drammatica, quindi senza esitazione alcuna abbiamo organizzato un gruppo di volontari che domattina partirà alla volta di Ripatransone. Grazie ai 12 giovani volontari che si sono messi a disposizione della protezione civile”.

ORE 9 Riprendiamo la nostra ennesima giornata di diretta, sperando che il sole di questo mattino (forse inaspettato) aiuti a risolvere molte situazioni collinari che si stanno vivendo nelle colline del Piceno. Nella notte anche San Benedetto ha definitivamente “ceduto” alla neve ed ora ci sono almeno cinque centimetri nelle strade anche se il sole e l’innalzamento della temperatura potrebbero aiutare. Comunque ci si muove solo con catene o gomme termiche.

SABATO 10

ORE 23:30 C’è da registrare una morte a causa del maltempo nelle Marche: l’ambulanza resta bloccata dalla neve e una donna di 74 anni , I.S., che aveva accusato problemi respiratori non ha retto all’attesa prolungata ed e’ morta d’infarto. E’ accaduto a Canepina di Camerino, in provincia di Macerata, dove e i familiari della donna avevano lanciato una richiesta di soccorso poiche’ non riuscivano a raggiungere l’ospedale piu’ vicino. Un altro mezzo giunto piu’ tardi nell’abitazione dell’anziana, situata in via Palazzacci, non ha potuto che constatarne il decesso.

ORE 23:30 Continuano i black out a macchia di leopardo. Ci giungono diverse segnalazioni di corrente elettrica che va via ma, fortunatamente, torna dopo qualche minuto, almeno in diversi casi. 

ORE 23:30 NORD DELLE MARCHE IN GINOCCHIO, FINO A DUE METRI DI NEVE NEL MONTEFELTRO E nell’Urbinate. Ad Urbania rischia di crollare il Palazzo Ducale per l’eccesso di neve.

ORE 23:10 SAN FILIPPO, TORNA LA LUCE Fortunatamente è tornata la corrente elettrica nel quartiere sambenedettese. Non abbiamo in questo momento notizie aggiornate e precise su quanto avvenuto in alcune frazioni dell’entroterra collinare piceno, mentre a Colonnella (ad esempio) la corrente elettrica sicuramente ancora non c’è.

ORE 23 BLACK OUT ANCHE QUARTIERE SAN FILIPPO NERI SAN BENEDETTO Continuano i problemi con la corrente elettrica, è giunta notizia che il quartiere di San Benedetto ora è privo di corrente.

ORE 22:30 Dopo il nevischio di due ore fa oramai San Benedetto è sommersa da cinque centimetri di neve, e continua a nevicare fortissimo.

ORE 22:20 PROBLEMA ACQUA In molte zone rete idrica sotto sforzo, si legga articolo qui. Scrive il sindaco di Offida Lucciarini ad una cittadina: “Stiamo vivendo un evento di portata storica, senza precedenti”

ORE 22:15 E NEVE ANCORA Sulla costa di nuovo copiosissima nevicata che sta coprendo tutte le strade.

ORE 22:15 BLACK OUT Nel momento in cui scriviamo molte zone collinari sono prive di corrente elettrica. Sicuramente a macchia di leopardo zone e frazioni di Ripatransone, Offida, Castorano, ma anche in Abruzzo, Colonnella paese.

ORE 21:45 APPELLO ACQUAVIVA L’assessore Francesco Sgariglia si appella agli acquavivani per l’impossibilità dei mezzi a disposizione a far fronte all’emergenza: “Da circa mezzora, abbiamo dovuto sospendere le attività con gli spazzaneve in paese per scarsa visibilità a causa della bufera. Ripartiremo appena possibile, ma dalle previsioni sembra che anche stanotte, e domani sarà così,  a questo punto le forze messe in campo potrebbero non bastare. Mi sento in dovere di fare un appello agli amici, agli acquavivani che amano questo paese: non è tempo delle polemiche,  uniamoci in un momento di solidarietà, contattiamo chiunque riteniamo opportuno, ragazzi e non . Vediamoci domani mattina alle 10 se non nevica in piazza San Nicolò muniti di attrezzi,  per ulteriori accordi potete contattarmi al 3471624671 fare girare questo messaggio”.

ORE 21:45 CASTEL DI LAMA Ci segnalano circa 40 centimetri di neve e continua a nevicare forte. Sui Sibillini, ad Arquata, siamo ad un metro. Cinquanta centimetri mediamente sui colli piceni.

ORE 21:40 METEOROLOGO FAZZINI CRITICITA’ IN DECISO CALO – La parte piu intensa della depressione lascia la nostra zona, le precipitazioni diverranno sporadiche gia da meta mattinata di domani.

ORE 21:20 ASCOLI, VOLONTARI CON LA PROTEZIONE CIVILE La situazione nel capoluogo è critica. Molti coloro che hanno deciso di aiutare la collettività nelle opere di sgombero dalla neve che comunque cadrà anche nella giornata di domani. Ad esempio i ragazzi dell’associazione Ascoli Da Vivere nella giornata di domani, si ritroveranno davanti al Palazzo dei Capitani, alle ore 14, per aiutare la Protezione Civile.

ORE 21  Sulla costa il nevischio sta sciogliendo la neve caduta prima di cena. La situazione è molto complicata nelle zone interne: almeno mezzo metro a Ripa e quindi Offida e su tutti i colli piceni, ormai cinquanta centimetri anche nella Vallata del Tronto. A Monteprandone centro 3o centimetri di neve almeno a quest’ora, e anche problemi di tenuta della rete elettrica.

ORE 20 OFFIDA, SOSPIRO DI SOLLIEVO Lucciarini: “Ragazzi li abbiamo tirati fuori noi. Non abbiamo mollato e ce l’abbiamo fatta”

ORE 20 NEVISCHIO SULLA COSTA A San Benedetto ha iniziato a cadere nevischio che in qualche modo sta “lavando” la neve caduta dalle 18.

ORE 19:25 OFFIDA, TIR IN PANNE Il TIR con 400 quintali non riesce a venire fuori; i pompieri hanno mollato

ORE 19:20 OFFIDA, TIR IN PANNE Lucciarini, sindaco di Offida: “In località Caico, con una squadra di pompieri a cercare di tirare fuori un TIR di 400 tonnellate in panne”

ORE 19 PREVISIONI ilmeteo.it Il massimo delle precipitazioni nevose dovrebbe concretizzarsi nella mattinata di domani, attorno alle 7, quando sono stimati almeno 4 centimetri di neve in tre ore a San Benedetto e una decina in tutta la giornata. Ma non finirà, anche se in serata il fenomeno si attenuerà. Praticamente il disco girerà allo stesso modo anche domenica. Ad Ascoli per paradosso la nevicata più grande potrebbe essere invece avvenuta oggi. Ma oramai non resta che attendere.

ORE 18:50 Più di 20 centimetri ad Ascoli che potrebbe svegliarsi domattina con una nevicata di portata secolare se dovesse continuare a nevicare come adesso. Castelli è ovviamente preoccupato: “I nostri mezzi saranno operativi sino alle 21 di stasera, poi qualche ora di sonno e di nuovo a lavorare. La situazione è molto complicata ma stiamo facendo il massimo”.

ORE 18:30 NEVICATA STORICA A Ripatransone ormai mezzo metro di neve, ad Ascoli continua a crescere, a San Benedetto strade imbiancate. 

ORE 18:15, MOLO SUD CHIUSO Il sindaco Gaspari ricorda che “in base a quanto disposto dall’articolo 48 del regolamento portuale concernente la pericolosità del molo sud, si dispone la chiusura temporanea del tratto in questione (relativamente ai pedoni e ai ciclisti)”.

ORE 18, ASCOLI, PARCHEGGI GRATUITI IN CENTRO Su richiesta del Sindaco Castelli la Saba Italia ha sospeso i controlli sulla sosta di superficie consentendone, di fatto, la gratuità. Contestualmente il Concessionario, sempre su sollecitazione del Sindaco, ha messo a disposizione gratuitamente il parcheggio dell’ex Gil dovre si potrà parcheggiare gratuitamente nel fine settimana.

ORE 17:50 SAN BENEDETTO SI ARRENDE ALLA NEVE Come è calata la notte la temperatura è scesa di quel poco che anche sulla costa si è formato uno strato di neve nelle strade in pochi minuti. Continua a nevicare fortissimo come non si vedeva almeno dal 1985. Ad Ascoli la situazione peggiora e la neve si va accumulando come su tutto il Piceno.

ORE 17:25 NEVICATA STORICA Parliamo sempre per le aree interne e non per la costa, ripetiamo. La nevicata ora ha carattere persino sferzante, mentre cala la notte, ben diversa da quella del primo pomeriggio. Visibilità limitatissima, il faro di San Benedetto continua a suonare ininterrottamente da un giorno intero ormai.

ORE 17:10 Nevicata davvero epocale: le notizie che arrivano dai vari comuni del Piceno parlano di centimetri e centimetri che si vanno a sommare a quelli precedenti. Sta calando la notte e sembra un miracolo, o una forma di estrema resistenza della natura, per cui a San Benedetto vi è un “disequilibrio” costante tra neve e strada, con un leggero strato bianco che però non riesce ad aumentare di spessore. Guardate i nostri video, altri ne arriveranno, clicca qui.

ORE 17 Ad Ascoli ma probabilmente in tutto il Piceno forse si tratta della nevicata più grande del mese, superiore a quelle scorse. Per le strade del capoluogo si sono accumulati almeno 20 centimetri di neve e sono attese, in base alle previsioni, ancora 12 ore buone di nevicate, se non oltre. Sulla costa le strade sono miracolosamente libere, ancora.

 ORE 16:55 ASCOLI il segretario provinciale dei Giovani Democratici chiede al sindaco Castelli di annullare, in questi giorni di emergenza neve, il pagamento dei parcheggi a pagamento nel centro cittadino per evitare disagi ai cittadini.

AGGIORNAMENTO SITUAZIONE NEVE Tutto è in rapida evoluzione, le previsioni davano la punta delle nevicate tra le 19 e le 22 ma dalle 14 alle 16 vi è stato un evento spettacolare di cui stiamo dando conto nella nostra rassegna video e la nuova fotogallery. San Benedetto e la costa adriatica comunque resistono alla neve, strade appena leggermente imbiancate grazie ad una temperatura che ancora non scende di quel tanto necessario. Ma basta salire di poco sulle colline per trovare un’altra situazione, oramai sono 10-15 centimetri di neve su tutto il Piceno ad eccezione della linea litoranea. Ascoli in questo momento è sotto una bufera.

aggiornamento ORE 14:50 MONTEMONACO ristorante Scampagnata, Rinaldo Mattioli: “Sta continuando a nevicare molto. Da questa notte altri trenta centimetri di neve si sono accumulati ai precedenti. Siamo ad un totale di un metro e mezzo, in alcune zone anche due. Le strade sono abbastanza percorribili, grazie al Comune e ovviamente ai cittadini. La temperatura in questo preciso istante è pari a -7° C. Abbiamo sia acqua che corrente”.

ORE 16:30 AMANDOLA continua a nevicare. Strade libere. Acqua ed elettricità. Per ora nessun problema. ol vice sindaco Giuseppe Alessandrini in giro con i Vigili del Fuoco. Acqua ed elettricità senza problemi
AGGIORNAMENTI ZONE MONTANE ORE 15:00 Comune di Montalto delle Marche: “Sta nevicando molto da questa mattina. Tutti i mezzi sono in circolazione per rendere attiva la viabilità. I nostri uomini stanno circolando da questa notte. Lo sportello del Comune è aperto per assicurare un servizio di aiuto ai cittadini, ove ne avessero bisogno”.

ORE 16:10 TUTTE LE NOVITA’ REGIONALI Tormenta su Valico di Colfiorito, mentre l’Anas ha comunicato che sono entrati in servizio dieci nuovi autisti per garantire una turnazione del personale. L‘Enel segnala il trasferimento di personale da Piacenza per rinforzare gli organici nel  sud delle Marche. Le Ferrovie registrano ritardi tra i 15 e i 40 minuti, con una situazione anche qui in evoluzione per le abbondanti nevicate in corso in Abruzzo e in Emilia Romagna. I Vigili del Fuoco hanno rinforzato il distaccamento di Fabriano e mantenuto un assetto operativo in tutte le province, con particolare attenzione per l’entroterra. La Polizia Stradale sta organizzando – alle uscite di Ancona Nord e Ancona Sud – aree di stoccaggio per i Tir in viaggio sull’autostrada adriatica Gilberto Gasparoni (segretario Confartigianato trasporti Marche), che aveva
chiesto di essere presente alla riunione del Cor, ha sollecitato collaborazione e certezze dalle Prefetture per consentire i rifornimenti della rete distributiva e commerciale, utilizzando le arterie sgombre da neve. La Guardia di Finanza prosegue l’opera di monitoraggio dei prezzi, per contrastare aumenti non giustificati.

ORE 15:45, QUI OFFIDA, LUCCIARINI: “OFFIDANI GENTE TOSTA” Scrive il sindaco “social snow“: “Situazione come da previsioni: le precipitazioni sono intense e tenderanno ad aumentare ancora. Il piano di prevenzione pianificato ieri in vista della nuova calamità tiene in costante controllo tutta la situazione viaria e le singole difficoltà. La Sala Operativa della Protezione Civile di Offida è operativa h24 oramai da giorni. Le emergenze e le difficoltà potrebbero comunque arrivare date le condizioni meteorologiche in atto e previste. Non utilizzate auto se non strettamente necessario e se non vi sono urgenze e/o particolari necessità cercate di rimanere a casa. Se conoscete vicini di casa anziani, persone sole, famiglie che potrebbero avere difficoltà contattatele e fornite loro i numeri di telefono di emergenza che trovate sul sito del Comune di Offida.
Mi comunicano dalla Ciip che la situazione acqua è in normalizzazione: per qualunque necessità, comunque, troverete il numero verde della Ciip anche sul sito del comune. Prudenza e cautela.  PS Noi siamo offidani, difficile piegarci e neanche questo fenomeno dal nome spavaldo chiamato Blizzard ci riuscirà”.

PREVISIONI TEMPERATURE PROTEZIONE CIVILE SABATO 11 (minima ore 5, massima ore 14) Ascoli Mozzano 0, 4, San Benedetto 2, 4, Montemonaco -6, -3, Ancona 1, 2, Macerata -2, 0, Pesaro 0, 0, Urbino -3, -3, Fabriano -4, 0, Senigallia -1, 1, Jesi -2, 0, Osimo 0, 1

ORE 15:16 PREVISIONI PER LUNEDì 13 FEBBRAIO PROTEZIONE CIVILE MARCHE Cielo: inizialmente nuvoloso, con probabili schiarite nella seconda parte della giornata Precipitazioni: possibili deboli nevicate residue in mattinata Temperature: senza variazioni di rilievo Venti: deboli o moderati nord-occidentali Mare: molto mosso Fenomeni Particolari: diffuse gelate durante le ore più fredde della giornata

ORE 15 SANT’EGIDIO ALLA VIBRATA CHIEDE STATO DI EMERGENZA Il sindaco Rando Angelini e la giunta lo hanno deciso con delibera dell’8 febbraio a causa dei gravi danni prodotti dal maltempo.

PREVISIONI PROTEZIONE CIVILE MARCHE PER DOMENICA 12 FEBBRAIO Cielo: nuvoloso o molto nuvoloso Precipitazioni: sparse, più abbondanti nel settore interno della regione, nevose fino a quote di pianura Temperature: stazionarie o in lieve aumento Venti: moderati nord-orientali, con temporanei rinforzi lungo la fascia costiera Mare: molto mosso Fenomeni Particolari: diffuse gelate durante le ore più fredde della giornata

ORE 14:45 MONTEPRANDONE SCUOLE CHIUSE Il sindaco Stefano Stracci ha emesso un’ordinanza con la quale si dispone la chiusura di tutte le scuole di ogni ordine e grado e dell’asilo nido per la giornata di sabato 11 febbraio. Nel frattempo, per fronteggiare il peggioramento delle condizioni meteo e le abbondanti nevicate di queste ore, continuano gli interventi messi in atto da Polizia Municipale, operai comunali, personale della Protezione Civile, volontari e “nonni civici” per rimuovere la neve dalle strade. _Attivi 9 mezzi, 3 spargisale e 6 spazzaneve. Attivi anche nelle operazioni di pulizia i cittadini cassaintegrati che hanno fatto richiesta di svolgere lavoro occasionale legato a quest’emergenza con pagamento mediante buoni lavoro (voucher). Da questa mattina, nel territorio di Monteprandone, in funzione tre mezzi spazzaneve e tre spargisale, che lavorano incessantemente per cercare di mantenere pulite le principali arterie comunali. Finora lungo tutte le strade comunali sono stati sparsi circa 150 quintali di sale, mentre altri 200 quintali sono stati acquistati e verranno utilizzati a partire dalle prossime ore. Ovviamente la Polizia Municipale invita i cittadini a segnalare le maggiori criticità al proprio centralino che risponde al numero 0735-71951 oppure è possibile rivolgersi direttamente alla sezione locale della Protezione Civile che ha sede in via della Stazione.

ORE 14:40 COSTA IMBIANCATA Anche San Benedetto e tutta la Riviera delle Palme capitolano di fronte a questa incredibile nevicata. Le strade stanno imbiancando, visibilità ridotta (colline invisibili). E dire che in Abruzzo, già a Tortoreto e Giulianova, la neve aveva attecchito già stamattina.

ORE 14:40 PREVISIONI PROTEZIONE CIVILE MARCHE PER SABATO 11 FEBBRAIO Cielo: molto nuvoloso Precipitazioni: diffuse, più abbondanti nei settori interni della regione, con una possibile breve tregua dei fenomeni nel settore costiero meridionale nel pomeriggio. Limite delle nevicate a quote di pianura, possibile lieve innalzamento della quota neve nel pomeriggio lungo il settore costiero meridionale. Temperature: in lieve diminuzione Venti: forti nord-orientali Mare: agitato Fenomeni Particolari: diffuse gelate durante le ore più fredde della giornata

ORE 14:40 A causa del maltempo la Prefettura di Ascoli ha imposto la chiusura di tutti gli uffici pubblici nella giornata di sabato

ORE 14:35 TEMPESTA DI NEVE Da circa 40 minuti le precipitazioni sono fortissime (e anche spettacolari). Sulla costa strade ancora libere mentre oramai iniziano a coprirsi tetti, auto, zone non pavimentate. Diverse le cose all’interno dove consigliamo a tutti di non muoversi se non per casi di estrema necessità.

ORE 14:10 GROTTAMMARE, SCUOLE CHIUSE SABATO Prorogata anche per domani, sabato 11 febbraio, la chiusura delle scuole cittadine. Come per i giorni scorsi, il provvedimento riguarda le scuole di ogni ordine e grado ed è stato deciso dal sindaco Merli a seguito dell’avviso emesso dal Centro Funzionale Multirischi della Regione Marche. L’eventuale chiusura delle scuole per il giorno di lunedì 13 verrà comunicata domenica. Gli uffici comunali sollecitano i cittadini a segnalare emergenze e disagi al Comando di polizia Municipale. Il numero è 0735 736375 ed è attivo 24 ore su 24.

ORE 14 FARMACIE APERTE NEL FINE SETTIMANA Il Presidente della Provincia Piero Celani, facendosi interprete di un’esigenza particolarmente sentita, ha raccolto la gentile disponibilità del Presidente Provinciale dell’Ordine dei Farmacisti Ido Benigni a tenere aperte le farmacie del territorio sabato e domenica derogando al normale turnazione prefestiva e festiva. “E’ veramente importante, specie per i residenti nelle zone interne del Piceno, poter acquistare le medicine direttamente dalla farmacia più vicina senza l’onere di spostamenti in un momento di maltempo eccezionale come quello che sta colpendo anche la nostra provincia. Invito pertanto i sindaci a contattare i farmacisti delle proprie aree amministrate per attivare tale opportunità che richiede l’intervento dei Comuni per la sua attuazione”.

ORE 14, TRASPORTI INFO Il Servizio Trasporti della Provincia, considerando il perdurare delle avverse condizioni meteo e la conseguente temporanea riduzione dei servizi ferroviari da parte di Trenitalia, consiglia alla cittadinanza, prima di mettersi in viaggio sulla tratta locale Ascoli Piceno – Porto d’Ascoli, di consultare i siti internet www.fsnews o www.trenitalia.com oppure il numero verde 800.89.20.21 o l’account Twitter @fsnews_it. (digitando #Marche). In questo modo è possibile conoscere, nello specifico, eventuali limitazioni o chiusure delle tratte locali, regione per regione. Nel caso la tratta Ascoli Piceno – Porto d’Ascoli risultasse chiusa anche nella giornata di domani si informa che i viaggiatori muniti dei relativi biglietti ferroviari potranno usufruire degli autobus della ditta Start che viaggiano lungo la stessa direttrice.

ORE 14 NUMERI UTILI L’Amministrazione Provinciale ricorda, infine, che la sala integrata di Protezione Civile è aperta h24 per seguire l’emergenza e che, presso la struttura, sono a disposizione di enti e cittadini i seguenti numeri di telefono: sala operativa provinciale: 0736/277848 – 842 – 843; servizio viabilità provinciale 0736/277845; postazione Comune di Ascoli 0736/277788.

ORE 13:50 Da qualche minuto la neve ha ripreso a cadere con forza. Si tratta di un evento spettacolare rispetto a quello degli scorsi giorni a causa (per ora) del poco vento, il temuto blizzard, comunque atteso anche da queste parti.

ORE 13:45 MONTEPRANDONE, SCUOLE CHIUSE SABATO

ORE 13:30 CUPRA, SCUOLE CHIUSE SABATO Causa delle previste avverse condizioni meteo, domani sabato 11 febbraio le scuole di ogni ordine e grado dell’Istituto Scolastico Comprensivo (asilo, elementari, medie e superiori) saranno chiuse.

ORE 13 SAN BENEDETTO CAMIONISTI ACCOLTI ALL’IPSIA Nel piazzale antistante la sede della Protezione civile del Palazzetto dello Sport di San Benedetto vengono deviati i mezzi pesanti che sono obbligati ad uscire dall’autostrada. Gli autisti vengono poi accolti nell’adiacente convitto dell’Ipsia dove hanno consumato il pranzo.

ORE 12:40 LE PREVISIONI NAZIONALI Sono comunque tutte concordi nell’arco delle prossime 48-72 ore: neve forte tra stasera e sabato mattina, neve ancora tra la notte di sabato e domenica mattina, ancora neve tra domenica e lunedì (in attenuazione).

ORE 12:25 CONDIZIONI METEO AVVERSE, PROTEZIONE CIVILE Il Servizio Protezione Civile della Regione Marche, giovedì 9 febbario 2012 ha emesso un avviso di condizioni meteo avverse valido fino alle ore 12 di sabato 11 febbraio 2012. Si prevedono nevicate diffuse anche di forte intensità, vento forte nei settori interni e mare molto mosso. Le precipitazioni nevose saranno di moderata intensità lungo la fascia costiera, con cumulate intorno ai 40 centimetri e di elevata intensità nei settori interni, con cumulate intorno ai 100 centimetri.

ORE 12:20 BERTOLASO: “Grazie alla neve, forse in molti capiranno quanto è importante la Protezione civile”…

ORE 12 SCUOLE CHIUSE A SAN BENEDETTO “Viste le previsioni meteo, che indicano in modo concorde un’intensificazione delle precipitazioni nevose nelle prossime ore, il sindaco Giovanni Gaspari sta per firmare l’ordinanza che dispone la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado anche per domani, sabato 11 febbraio”

ORE 11:50 “SOCIAL SNOW” L’emergenza oramai viene gestita, per comodità di comunicazione, molto su internet (questo giornale è un esempio) ma anche attraverso i social network. Lucciarini ad esempio comunica attraverso twitter e facebook, Castelli ad Ascoli ora compare con una foto al 118 di Ascoli: “Sopralluogo all’ospedale e al 118. Situazione sotto controllo e mezzi in azione nel piazzale“. E un commentatore, all’ascolana: “Guido non ti fa le foto,che quassu s dic che lu fa p fatt vede!!!!”

ORE 11:35 PREVISIONI FAZZINI CUMULO DI NEVE A SAN BENEDETTO Previsti 8-12 centimetri di neve nella giornata di venerdì, con concentrazione tra le 19 e le 22; 4-6 centimetri sabato tra le 24 e le 12; 0-1 centimetro sabato tra le 12 e la mezzanotte successiva.

ORE 11:35 FAZZINI PREVISIONI Il meteorologo dirama il suo bollettino mattutino su San Benedetto: “CRITICITA IN DECISO AUMENTO – La depressione attualmente in approfondimento sul Tirreno centrale interesserà con maggiori esiti la nostra zona a partire dal tardo pomeriggio .  FENOMENI PARTICOLARE: NEVICATE INTENSE TRA LE 18 E LE 24.   MAREGGIATE MOLTO INTENSE IN TARDA SERATA”

ORE 11:30 MONSAMPOLO SCUOLE CHIUSE ANCHE SABATO L’amministrazione comunale ha deciso di chiudere le scuole fino a sabato 11 febbraio. Ricordiamo che ad Ascoli saranno chiuse almeno fino a sabato, ad Acquaviva Picena fino a lunedì, mentre sulla costa si aspettano oggi le ordinanze dei comuni di San Benedetto, Grottammare e Cupra per sapere se si andrà a scuola già domani. Per ora sulla costa la circolazione non dà problemi ma la nevicata è fortissima e bella da vedere.

ORE 11:20 SAN MARCO Ci scrivono dal Rifugio Paci di Ascoli, tra colle San Marco e Monte San Giacomo: “Qui tra 80 e 100 centimetri di neve, l’ideale per sciare!”

ORE 11 QUANTA NEVE! Questa la situazione sommaria raccolta dalla redazione: ad Ascoli neve di qualche centimetro sulle zone pedonali, a Colonnella centro forse già 15 centimetri, 10 centimetri sulle colline ripane, 5 centimetri da Stella di Monsampolo, a San Benedetto per ora strade libere, intanto ha ripreso a nevicare in maniera spettacolare, da osservare. Presto video.

ORE 10:30 LUCCIARINI: “QUI NEVICA DALLE 3:30” Il sindaco di Offida continua a comunicare via Twitter per raccontare la situazione sicuramente eccezionale che si vive nel Piceno e nella sua città: “Ad Offida nevica dalle 3.30 di questa notte; si attendono precipitazioni ancora più forti nel pomeriggio”.

ORE 10:10 CASTELLI E LE PREVISIONI AD ASCOLI “Sala operativa integrata della Protezione Civile. Queste le previsioni: precipitazioni particolarmente abbondanti tra oggi pomeriggio e domani mattina. Fenomeni in progressiva attenuazione da sabato pomeriggio sino a domenica. Previsto anche vento molto forte”

ORE 10 NEVE, PICENO DIVISO IN DUE Mentre la nevicata sta da qualche minuto allentando la morsa, sulla costa ribadiamo che non ci sono particolari problemi alle strade, ma già le colline di San Benedetto sono di nuovo coperte dalla neve. Diversa la situazione già nei primi chilometri di entroterra: Valtesino, Stella di Monsampolo e Colonnella già registrano diversi centimetri di neve. Qualche centimetro a Stella, cinque centimetri a Colonnella, dieci centimetri sulle colline di Ripatransone.

ORE 9:50 MONTEMONACO Farmacia aperta regolarmente, anzi spesso oltre gli orari previsti, nonostante la neve e il ghiaccio sulle strade. Questo quanto accaduto nel paesino di Montemonaco, ne abbiamo parlato con la dottoressa Elena Di Tommaso titolare dell’omonima Farmacia associata a Federfarma Ascoli. “Abbiamo offerto ai nostri clienti un servizio regolare nonostante il maltempo anche perché in queste zone siamo abituati ad affrontare il freddo e la neve. Per andare incontro alle esigenze dei nostri clienti abbiamo tenuto la farmacia aperta oltre l’orario stabilito e spesso ci siamo recati a casa delle persone più anziane per consegnargli medicinali e altri beni di prima necessità in quanto non potevano uscire neanche per fare la spesa”.

ORE 9:40 TEMPERATURE MASSIME PREVISTE NOTTE, FONTE PROTEZIONE CIVILE MARCHE (ore 14) Le massime saranno in molte località inferiori alle minime. A San Benedetto previsti 3 gradi quindi forse la costa supererà indenne questa nevicata, diversa la situazione nelle zone interne dove sicuramente ci saranno criticità. Ascoli Mozzano 2, San Benedetto 3, Montemonaco -5, Ancona 1, Macerata -2, Pesaro 0, Porto Sant’Elpidio 2, Senigallia 0, Urbino -3, Camerino -5, Jesi -1, Osimo -1, Fabriano -2.

ORE 9:35 TEMPERATURE MINIME REGISTRATE NELLA NOTTE, FONTE PROTEZIONE CIVILE MARCHE (ore 5) Ascoli Mozzano -0,4, San Benedetto nd (per l’ennesima volta…), Montemonaco -6,2, Ancona 2,2, Macerata -2, Pesaro 2,3, Porto Sant’Elpidio 1,9, Senigallia 0,6, Urbino -2,4, Camerino -4,2, Jesi -1,1, Osimo 0, Fabriano -2,8.

ORE 9:30 BOLLETTINO PROTEZIONE CIVILE MARCHE Cielo: molto nuvoloso o coperto Precipitazioni: durante la mattinata nevicate sparse, per estendersi a tutto il territorio regionale ed aumentare di intensità dal pomeriggio Temperature: in diminuzione nei valori massimi
Venti: nord-orientali moderati nelle zone interne e forti lungo la costa Mare: molto mosso o agitato Fenomeni Particolari: nessuno

ORE 9:20 Mentre sulla costa la situazione resta sotto controllo nonostante la fitta nevicata (a San Benedetto imbiancati leggermente i tetti, le auto e le zone non pavimentate), cosa diversa invece nell’immediato entroterra e nella Vallata del Tronto, per non parlare delle zone montane. A Colonnella già 5 centimetri di neve, e siamo immediatamente vicini al mare.

ORE 9 Cari amici, gli eventi meteorologici ci costringono anche oggi a continuare una diretta no stop che oltre che necessaria dal punto di vista giornalistico si sta rivelando utile sia ai tantissimi lettori che a decine di migliaia hanno letto questi articoli, in modo che trovino su un unico articolo tutti gli aggiornamenti, ma anche per enti e associazioni che in questo modo hanno trovato grazie al lavoro di RivieraOggi.it e PicenoOggi.it un canale di diffusione rapido e immediato. Ringraziamo tutti voi per l’attenzione e l’appoggio. Ricordiamo – dato che fino ad ora l’abbiamo fatto e materiale continua ad arrivare – che pubblicheremo via via tutte le vostre foto giunte all’indirizzo info@rivieraoggi.it, oggetto neve, possibilmente 800×500 pixel. E anche stavolta dedicheremo gran parte del nostro settimanale, in edicola giovedì prossimo, alle vostre immagini, copertina compresa. L’ultimo numero, uscito giovedì scorso e composto esclusivamente di vostre fotografie, ha avuto un grandissimo successo. Grazie.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 36.736 volte, 1 oggi)