ASCOLI PICENO – Una buona notizia per i commercianti penalizzati a causa della neve. La Confcommercio Ascoli segnala che è stata ammessa la richiesta di Cassa Integrazione in deroga, anche per le imprese commerciali e del terziario, con una crisi aziendale derivante dal maltempo che ha provocato forti disagi ai lavoratori e alle aziende marchigiane. L’assessore regionale al lavoro, Marco Luchetti, sentite le parti sociali, ha ritenuto infatti ammissibile la richiesta. La Cassa integrazione in deroga (Cig) verrà riconosciuta alle aziende (prive di strumenti ordinari di sostegno al reddito), per il periodo massimo di una settimana per ciascun lavoratore (40 ore). Le ore di Cig verranno conteggiate all’interno del massimale orario, già previsto dall’intesa del 25 gennaio 2012 (1038 ore) per la cassa integrazione delle imprese del Terziario in difficoltà, confermata anche per il 2012. La sospensione  è riferita al mese di febbraio 2012 e la causale specifica va riportata nel verbale di accordo sindacale preventivamente necessario.

Sempre in merito alle difficoltà riscontrate a causa del maltempo dalle stesse imprese commerciali, Confcommercio ha richiesto alla Direzione Regionale dell’Agenzia delle Entrate di intervenire presso le autorità competenti, per autorizzare il differimento dei versamenti fiscali e contributivi, la sospensione della quota capitale delle rate di mutuo e la sospensione dei pagamenti rateali verso la stessa Agenzia delle Entrate ed Equitalia. Le imprese commerciali che intendano usufruire della Cig in deroga possono rivolgersi agli uffici Confcommercio Ascoli (tel. 0736.258400).

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 744 volte, 1 oggi)