ASCOLI PICENO – Sospensione dei pagamenti fiscali e previdenziali delle imprese a seguito dell’emergenza neve. Lo ha chiesto il presidente della Regione, Gian Mario Spacca, che ha inviato una lettera al Presidente del Consiglio dei Ministri Mario Monti.

Questo il testo della lettera: “Le eccezionali nevicate di questi giorni e la straordinaria ondata di maltempo, tuttora in corso, hanno causato nelle Marche gravissime conseguenze anche all’esercizio e alla gestione delle attività economiche. Le associazioni imprenditoriali segnalano serie difficoltà anche nello svolgimento operativo dell’attività quotidiana delle imprese e avanzano la richiesta di proroga dei termini fiscali e previdenziali per la presentazione delle dichiarazioni e dei versamenti previsti, a partire dal 16 febbraio, in quanto sono inevitabili i ritardi sia nella elaborazione dei dati che nelle relative comunicazioni, senza considerare i danni economici subiti. Condividendo tali esigenze molto sentite dal sistema delle imprese, soprattutto di piccola dimensione,  a partire da quelli previsti dal prossimo 16 febbraio, con l’annullamento dell’applicazione delle sanzioni per l’eventuale ritardo negli adempimenti”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 479 volte, 1 oggi)