ASCOLI PICENO – Nel territorio comunale scompare il divieto di circolazione per tutti gli autoveicoli sprovvisti di catene o di gomme termiche e per tutti i ciclomotori e motoveicoli. Lo ha disposto il sindaco Guido Castelli che ha revocato la precedente ordinanza dovuta alle abbondanti nevicate dei giorni scorsi.  “Dato atto che la situazione di emergenza che ha generato il suindicato provvedimento contingibile ed urgente è ormai rientrata nella normalità è opportuno revocare il provvedimento con decorrenza immediata”, ha commentato il sindaco.

Sempre Castelli con ordinanza n.53 del 13 febbraio ha disposto la proroga della chiusura dei cimiteri rurali comunali per emergenza neve fino al 19 febbraio. Lo scorso 4 e 6 febbraio con due ordinanze il primo  cittadino ascolano aveva disposto la chiusura dei cimiteri comunali fino al 12 febbraio “ma è  stata rilevata la necessità di prorogare la chiusura dei cimiteri rurali ancora per qualche giorno – ha detto  il sindaco – al fine di consentire al gestore (la cooperativa “Il Capitano”) di completare le operazioni  di pulizia e sgombero neve all’interno dei 10 cimiteri rurali comunali”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 416 volte, 1 oggi)