OFFIDA – “Nel 1956, a causa del ghiaccio che c’era in piazza, si decise di spostare la manifestazione al Teatro. Alcuni fecero una specie di corrida in platea, mentre tutti gli altri andarono sui palchi a sventolare le bandierine rosse e a incitare i “Matador ” con i loro ( cefelit ) fischietti. Per quanto era strana la cosa, anche alcuni partecipanti, si vestirono in modo diverso, come dimostrato dalla foto del matador Mario Casali vestito da pagliaccio. Naturalmente, quella è stata l’unica volta per il Bove al Teatro” ha raccontato Luciano Casali della Proloco di Offida.

Quest’anno non sarà così, nonostante la grande nevicata, tutto a Offida è pronto per il protagonista assoluto del Carnevale, Lu Bov Fint.

Degli stendardi bianchi e rossi (colori tipici) renderanno Piazza del Popolo sempre più simile ad un’arena” rivela Casali.

I festeggiamenti proseguiranno al Teatro del Serpente Aureo con i Veglionissimi.

Nella serata del 18, il gruppo musicale “I Belli Dentro” animeranno una festa rigorosamente non in maschera.

Domenica 19, sarà la volta del Veglionissimo Mascherato e della musica dei “Frank David”, mentre per la serata del 20, il Veglionissimo di Carnevale, sarà animata dai “Bandiera Gialla”. 

Ingressi previsti dalle 22:30 per informazioni e prenotazione palco 338/6912160

 

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 615 volte, 1 oggi)