ASCOLI PICENO – Potrebbe essere una giornata decisiva nel cammino dell’Ascoli quella di domani pomeriggio, quando i bianconeri si troveranno di fronte il Grosseto di mister Ugolotti. In questa settima giornata di ritorno, infatti, approfittando dei difficili impegni delle rivali Empoli, Gubbio e Albinoleffe (rispettivamente contro Padova, Verona e Pescara), potranno scavalcarle in classifica e tornare ad occupare il quint’ultimo posto, cosa che manca da inizio stagione.

Per faro, però, i ragazzi di Massimo Silva dovranno battere i toscani, tra le cui fila militano ben cinque ex bianconeri: Olivi, Giallombardo, Calderoni, Moretti e Lupoli, di cui gli ultimi tre protagonisti dei ‘Castorici‘ dello scorso campionato (Giallombardo salutò tutti a gennaio). Proprio Lupoli è il recuperato dell’ultim’ora per Ugolotti, che quindi lo porterà con sé in quello che è stato il suo stadio per due anni, e che forse non gli riserverà (a torto?) una bella accoglienza, anche per l’episodio nella gara d’andata, dove l’ex Fiorentina festeggiò una rete rivolgendosi ai tifosi dell’Ascoli presenti allo ‘Zecchini’.

Un’occasione ghiotta, dunque, e Silva lo sa bene: “Vincere domani significherebbe raggiungere una situazione di classifica che fino a qualche tempo fa era semplicemente un sogno. Ma per farlo servono rabbia e caparbietà“. Stavolta giocare in casa non è più un ostacolo, dopo le due vittorie con Gubbio e Nocerina. “Nelle ultime gare interne abbiamo fatto bene – dice -, per questo siamo carichi e pronti, anche se in settimana abbiamo dovuto allenarci qualche volta sul sintetico”. Sugli avversari: “Spero abbiano qualche difficoltà, ma sul piano individuale sono temibili”. Infine la formazione. Come prevedibile, dubbi pochi, concentrati sulla prima fila: “Posso dire che ci sarà alternanza durante la gara: la filosofia che cerco di applicare è di far giocare sempre tre o quattro attaccanti per sfruttare la loro freschezza. Per questo dico che ci sarà spazio per tutti”. Tradotto: ancora (salvo sorprese) avanti con Soncin-Papa Waigo, fino ad esaurimento batterie. A quel punto ci saranno Gerardi e Falconieri.

La gara, che si svolgerà anche grazie agli sforzi di tifosi volontari e staff bianconero che hanno provveduto a ripulire il manto erboso e gli spalti dalla neve, verrà arbitrata da Massimiliano Irrati della sezione di Pistoia. All’andata fu 3-3, con gol bianconeri a firma di Papa Waigo, Vitiello e Giovannini allo scadere.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 285 volte, 1 oggi)