ASCOLI PICENO – Il calendario scolastico regionale subisce delle variazioni a causa dell’emergenza neve. Lo ha deciso la Giunta, a seguito degli eccezionali eventi meteorologici che hanno colpito le Marche, inducendo molti Comuni a ordinare la chiusura delle scuole. Ciò ha causato una significativa riduzione dei giorni dell’attività didattica, che rischiava di compromettere il piano dell’offerta formativa.

Le modifiche al calendario per l’anno scolastico 2011/2012 prevedono: la possibilità di posticipare la chiusura delle attività didattiche nelle scuole primarie e secondarie fino a mercoledì 13 giugno 2012; la possibilità di svolgere attività didattica nei seguenti giorni di sospensione fissati dal calendario regionale: martedì 10 aprile 2012 – vacanze pasquali; lunedì 30 aprile 2012 – ponte 1° maggio; la possibilità di revocare gli ulteriori giorni di sospensione determinati da ciascuna autonomia scolastica.

Le attività programmate a livello nazionale non consentono di posticipare il termine delle lezioni oltre la data del 13 giugno 2012, in quanto la prova a carattere nazionale nell’ambito dell’esame di Stato conclusivo del primo ciclo d’istruzione si svolge sull’intero territorio nazionale il giorno 18 giugno 2012, come determinato dalla specifica ordinanza ministeriale.

L’adattamento del calendario scolastico dovrà essere preso in accordo con gli enti locali di riferimento relativamente all’ordine di scuola, in modo da adottare soluzioni condivise nell’ambito comunale, intercomunale o provinciale e approvato dal Consiglio d’Istituto.

Le istituzioni scolastiche dovranno diffondere le modifiche apportate al calendario scolastico attraverso comunicazioni alla Regione Marche, agli Enti locali, alle famiglie e all’Ufficio Scolastico Regionale.

Sono inoltre tenute ad inserire le modifiche al calendario scolastico, nel portale regionale al seguente indirizzo: www.istruzioneformazionelavoro.marche.it.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 621 volte, 1 oggi)