Per guardare il video cliccare in basso a destra.

OFFIDA – Nemmeno il temporale della notte ha fermato le fiamme.  Anche quest’anno si è compiuto il rituale che “accendendo”  Offida, spegne il Carnevale.  Le fascine dei V’lurd hanno attraversato il centro storico al suono di “Addio mia bella addio” (o Addio Ninetta addio).

La spumeggiante fantasia, che tanto caratterizza la “Città del Sorriso” ha inondato Piazza del Popolo nel giorno di  Martedì Grasso (21 febbraio).

Non poteva mancare “Il Comandante Schettino” che con un megafono consigliava a tutti di mettersi il giubetto di salvataggio. Poi le varie Mary Poppins, il Gabibbo, un enorme arcangelo (Michele? Gabriele?) di fantozziana memoria, un gruppo sportivo anni ’80  (ricordavano “Saranno Famosi” pancioni a parte ndr), i puffi, la Tata Lucia.

Poi loro, il gruppo totalmente al femminile che ogni anno anima il Carnevale capeggiato da Melissa Tarquini e da Serena Nespeca, dopo il successo del Punteruolo Rosso del 2011, stavolta si sono superate: tutte vestite come i personaggi di Marco Calcinaro, Sci Oh insieme al mitico cagnolino ‘Ngula

Ad un certo punto tutti, offidani e non, si sono messi a ballare intorno al fuoco centrale della piazza.  Tutti  protagonisti in un Carnevale che trasforma Offida nel “Paese dei Balocchi”.

Noi di Piceno Oggi ringraziamo Luciano Casali della Proloco per averci permesso di scattare delle foto dal terrazzo del Comune.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 3.765 volte, 1 oggi)