ASCOLI PICENO – Complice la pausa del campionato di Serie BWin, nella difficile trasferta di Modena col Sassuolo, l’Ascoli di Silva cercherà di approfittarne per tentare la scalata in classifica, dopo il passo falso e l’occasione gettata al vento di una settimana fa contro il Grosseto. Per farlo, il tecnico bianconero ha portato con sé 20 giocatori, oltre a diversi dubbi di formazione, molti dei quali verranno chiariti solo a poche ore dalla gara.

Privon dello squalificato Guarna, e con Melillo in panchina, Silva avrà a disposizione anche il rientrante Scalise, infortunatosi nella sfida interna con la Nocerina. L’ex molosso si giocherà il posto sulla fascia destra con Ciofani, mentre in difesa Andelkovic potrebbe rifiatare e concedere spazio a Giovannini, anch’esso tornato da poco da un infortunio. Ma le novità promesse in settimana dall’allenatore ascolano non finiscono qui: sulla fascia mancina, infatti, è quasi certo l’esordio dal 1′ di Giovanni Tomi, utile per concedere riposo al giovane Pasqualini, apparso un pò ‘in panne’ nelle ultime gare, mentre sulla linea mediana il ballottaggio è tra Sbaffo e Ilari. In attacco è da decidere invece il partner di Papa Waigo.

“Cercheremo di ottenere punti – spiega Silva alla vigilia – per dare inizio alla cavalcata finale. Dobbiamo dare continuità alle cose positive fatte in trasferta recentemente, ovviamente cambiando il risultato”. Sull’altra sponda, il tecnico Fulvio Pea per la sfida del ‘Braglia’ conterà, tra l’altro, sul grande ‘ex‘ di giornata, quel Marcello Gazzola partito negli ultimi giorni del mercato di gennaio, oltre all’apporto dell’ex ‘Diabolico’ Sasà Bruno, di Sansone e Missiroli. Arbitrerà la gara, valevole, lo ricordiamo, come recupero della quinta giornata di ritorno, il signor Baracani di Firenze, stesso arbitro della gara rinviata lo scorso 4 febbraio per neve. Nei tre precedenti, tutti in serie B, i bianconeri si sono imposti due volte, con un solo successo neroverde. All’andata, invece, il successo emiliano per 1-0 fu deciso da un gol di Masucci.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 288 volte, 1 oggi)